Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Nuovo sito più trasparente per l’Ersu Palermo
di Desirée Miranda

Tante le iniziative poste in essere dal neo presidente dell’Ente Alberto Firenze. Avviata un’azione di monitoraggio dei servizi offerti

Tags: Alberto Firenze, Ersu Palermo, Università, Palermo



PALERMO - Una svolta importante e improntata al ruolo che gli compete: dare servizi e agevolazioni agli studenti dell’Università degli studi di Palermo. È quanto sta cercando di imprimere Alberto Firenze il nuovo presidente dell’Ersu, - ente regionale per il diritto allo studio universitario - all’ente che da poche settimane è stato chiamato a guidare.

Dopo un vuoto amministrativo di lungo periodo che ha quasi del tutto bloccato l’avanzare del lavoro e ha causato non poche polemiche da parte degli studenti che vedevano nell’ente un impedimento piuttosto che una agevolazione, finalmente gli studenti palermitani hanno un dirigente che possa prendere delle decisioni. E così dopo avere messo in pagamento oltre mille benefici tra borse di studio e contributi per integrazione laurea (764 sono le borse in pagamento a studenti di primo anno, mentre 277 sono i benefici destinati a studenti di secondo anno e successivi) con l’impegno di 1,18 milioni di euro, il presidente ha iniziato un’azione di monitoraggio dei servizi e delle prestazioni erogati dall’ente per verificarne efficienza ed efficacia.

Una la finalità: migliorare tutti i livelli e gli standard di erogazione dei servizi base agli studenti dell’Università di Palermo. Nei  giorni scorsi quindi ha iniziato un controllo delle residenze universitarie, una alla volta e insieme con il dirigente coordinatore dell’Ersu, Ernesto Bruno, e i rappresentanti degli studenti Dennis Lattuca, Davide Lo Greco e Simona Perricone. Non solo, perché tanti sono gli aspetti migliorabili e per cui il presidente Firenze cerca la collaborazione di tutti, anche dei dipendenti dell’ente che ha recentemente incontrato come ha fatto con i sindacati.

“È necessario un rilancio dell’amministrazione sotto il profilo motivazionale e organizzativo”, dichiara Firenze sin dal suo insediamento.

Miglioramenti sono quindi previsti e sono già in atto, soprattutto in merito alla trasparenza a cui è stata dedicata un’intera sezione all’interno del sito dell’ente.

Qui è possibile consultare la graduatoria dei servizi abitativi degli iscritti al primo anno, come il regolamento per l’iscrizione all’albo delle associazioni studentesche le quali devono presentare la corretta documentazione entro le ore 12 del 29 ottobre, mentre l’Albo sarà pubblicato il prossimo 5 novembre, o la pubblicazione degli elenchi dei partecipanti al bando di concorso per l’attribuzione di borse e servizi per il diritto allo studio universitario per l’anno accademico 2014/15. E sul sito, a disposizione dei propri studenti, l’Ersu di Palermo ha messo a disposizione sul sito un video tutorial per la compilazione della modulistica relativa all’identificazione personale. ( http://trasparenza.ersupalermo.it/).

Articolo pubblicato il 22 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus