Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Il lungomare di Mazara del Vallo senza manutenzione
di Alessandro Accardo Palumbo

M5s e FI hanno già portato le segnalazioni dei mazaresi all’attenzione dell’Amministrazione

Tags: Mazara Del Vallo



MAZARA DEL VALLO (TP) – La passeggiata a mare è in stato di abbandono. Il lungomare cittadino si estende per qualche chilometro sul mare e permette di ammirare bellissimi panorami, e tramonti mozzafiato, in tutti i periodi dell’anno ma servirebbe una maggiore attenzione per valorizzarlo adeguatamente. E pensare che il lungomare di Mazara è così ampio e accogliente che lo si è dovuto spezzare, a livello toponomastico, in tre sezioni: Mazzini, Hopps e San Vito, partendo rispettivamente dal porto canale e volgendosi in direzione Capo Granitola.

SEGNALAZIONI E INTERROGAZIONI CADUTE NEL NULLA – “Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni da parte dei cittadini mazaresi – hanno scritto in una nota pubblica, già ai primi di agosto, gli attivisti locali del Movimento 5 stelle, relativa proprio al ripristino del Lungomare – in merito alle condizioni in cui versa la passeggiata del lungomare, nel tratto che va dal piazzale Quinci alla Chiesa di San Vito, che necessita di interventi di ripristino e manutenzione in diversi punti”.
La segnalazione si è poi trasformata in un’interrogazione consiliare. “Si rileva – è scritto nell’atto ispettivo dell’esponente grillino, Nicolò La Grutta – come sia il marciapiedi che i lampioni, ma soprattutto il parapetto, versino in uno stato di degrado e pericolosità. Per gran parte dei manufatti urge un intervento di ripristino e manutenzione”.
“Si chiede – si legge al termine della nota - se è intendimento dell’amministrazione provvedere in tempi brevi, sia per quanto attiene la segnaletica stradale, il marciapiedi le aiuole e l’illuminazione, ma, soprattutto, di provvedere a ripristinare il parapetto e le ringhiere del Lungomare nel tratto in oggetto”.

MOZIONE ANCHE DA FORZA ITALIA – Della realizzazione di un tratto di marciapiede del lungomare San Vito si è occupato, sempre ad agosto, anche il consigliere comunale di Forza Italia, Giacomo Cangemi. La mozione, però, ha dovuto attendere fino a questi giorni per arrivare in Aula. “Molti cittadini – recita l’atto di indirizzo dell’esponente azzurro – hanno più volte lamentato l’assenza del marciapiede che collega la passeggiata del lungomare San Vito al piazzale della chiesetta di San Vito e tra il piazzale Francesco Paolo Lisma e il marciapiede già esistente, in direzione della Rotonda al mare. La presenza di buche in quei tratti e l’assenza dei marciapiedi, rendono il percorso pedonale pericoloso e impraticabile per disabili, passeggini o anziani con difficoltà”.
“Tra le tante bellezze della nostra Città – ha aggiunto Cangemi – il Lungomare tutto (…) è tra quelli più frequentati da turisti e cittadini”. La mozione, infine, vorrebbe che “sindaco e Giunta attivassero tutte le procedure per la progettazione e la costruzione dei marciapiedi in questione, allo scopo di rendere decorosa tale area e garantire un percorso pedonale sicuro per chiunque”.

SOLDI A PALATE PER LAVORI NON COLLAUDATI – Questa la situazione, che cozza con i due milioni di euro per opere di completamento del Lungomare San Vito, ultimate il 19/04/2009 e non collaudate.
“Nel 1988 – ha scritto il Centro studi ‘La Voce’, presieduto da Girolamo Pipitone, ex componente dell’Ufficio staff dell’attuale sindaco, Nicola Cristaldi, e suo ex sodale storico – veniva affidato l’incarico di progettazione e direzione lavori. Il progettista, in aggiunta alle opere realizzate nel 2005, presentava all’Amministrazione comunale il completamento del Lungomare San Vito, fino alla omonima Chiesa, per un importo di due milioni di euro (…) i cui lavori sono stati ultimati nel 2009, ma ancora oggi non ci risultano collaudati, presentando peraltro vari difetti di costruzione”.

Anche il “completamento del completamento precedente”, come lo definisce “La Voce”, approvato dalla giunta Cristaldi, della pavimentazione del piazzale antistante la chiesa di San Vito a Mare (importo di 250 mila euro), avrebbe aspetti poco chiari. Le criticità riscontrate, sempre secondo il Centro studi, sarebbero legate a “incarichi illegittimi, perché in disaccordo con le sopravvenute leggi sugli appalti (L. 11/02/1994 n. 109 coordinata con la Lr 7/2002 e 7/2003; Lr 29/11/2005 n. 16) che hanno eliminato la possibilità di affidamento diretto, su base fiduciaria, anche per importi inferiori a 100 mila euro”.

Queste e altre questioni spinose sono finite sotto la lente di un’indagine recente del Centro studi, inviata al sindaco, al presidente del Consiglio comunale e ai consiglieri, al segretario generale e responsabile Anticorruzione, al dirigente del settore Lavori pubblici, al Collegio dei revisori dei conti e al Nucleo di valutazione.
 

 
Il sindaco Nicola Cristaldi “Investite ingenti risorse”
 
MAZARA DEL VALLO (TP) – “La piena e funzionale riqualificazione dei lungomare Mazzini, Hopps e San Vito passa anche dal rifacimento del manto stradale, prima vetusto e insicuro”. Così il sindaco Nicola Cristaldi è intervenuto sulla questione, elencando quanto fatto dalla sua amministrazione per il waterfront cittadino.
“Il rifacimento del manto stradale – ha aggiunto il primo cittadino – rappresenta un’operazione che ha chiuso tutta una serie di interventi che la nostra amministrazione comunale ha posto in essere per il lungomare: dalla chiusura degli scarichi fognari, alla sistemazione del piazzale adiacente la chiesa di San Vito e dell’area retrostante, dalla demolizione parziale della vecchia e obsoleta Rotonda con trasformazione in terrazza panoramica, alla posa del Monumento ai Caduti del mare, dalla realizzazione della Spiaggia in città, con un’imponente opera di risanamento ambientale, alla posa del Monumento ai Caduti della II Guerra Mondiale”.
“Quelli elencati – ha concluso Nicola Cristaldi – sono solo alcuni degli interventi che abbiamo realizzato. Per riportare in auge il nostro meraviglioso Lungomare, abbiamo investito ingenti risorse e istallato un parco giochi per bambini, proprio all’ingresso del Lungomare San Vito”.

Articolo pubblicato il 31 ottobre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Alla manutenzione si preferisce allocare altre ceramiche nel Lungomare S. Vito
Alla manutenzione si preferisce allocare altre ceramiche nel Lungomare S. Vito
Uno degli accessi alla spiaggia in città dal lungomare Mazzini
Uno degli accessi alla spiaggia in città dal lungomare Mazzini
Niente manutenzione ma si installano nuove giare sul Lungomare Mazzini
Niente manutenzione ma si installano nuove giare sul Lungomare Mazzini
Altro intervento da fare
Altro intervento da fare
Altro punto critico con tondino in ferro arrugginito sporgente
Altro punto critico con tondino in ferro arrugginito sporgente
I parapetti del lungomare Mazzini sono usati per le affissioni comunali
I parapetti del lungomare Mazzini sono usati per le affissioni comunali
Il basolato in marmo si è staccato in più punti
Il basolato in marmo si è staccato in più punti
La ringhiera di protezione manca in più punti
La ringhiera di protezione manca in più punti