Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Alessandro Baccei: "Bilancio, lavorare insieme Ars-Governo"
di Raffaella Pessina

Il terzo assessore all’Economia della giunta Crocetta in Commissione. Seduta sospesa ieri pomeriggio da Venturino per schiamazzi

Tags: Alessandro Baccei, Ars, Legge Di Stabilità, Regione Siciliana, Bilancio, Antonio Venturino



Una seduta movimentata quella di ieri all’Ars, al punto che intorno alle 18 il presidente di turno Antonio Venturino ha dovuto sospendere l’Aula per schiamazzi. L’Aula si è occupata della trattazione della mozione n. 300 a firma Movimento Cinque Stelle in ordine all’impegno della Regione sul diniego alle autorizzazioni per la trivellazione ed alla coltivazione degli impianti geotermici.
 
Si tratta di un argomento caro anche al Pd e di rischio trivelle si è parlato in mattinata anche in commissione Territorio e ambiente dove Antonella Milazzo ha detto che “Il Pd chiede che vengano apportate le necessarie modifiche al dl 133, appena convertito in legge, partendo da una differenziazione dei territori. Bisogna recepire - ha proseguito Milazzo - la Convenzione di Barcellona del 2011, che riguarda la protezione del Mar Mediterraneo dai rischi dell'inquinamento, e della Convenzione di Aarhus, volta a garantire ai cittadini il diritto alla trasparenza e alla partecipazione in materia di processi decisionali di governo locale, nazionale e transfrontaliero concernenti l'ambiente”.
 
Il presidente della Commissione, Gianpiero Trizzino (M5S), ha detto che tutti i componenti della commissione presenteranno due norme in aula: la prima per fare ricorso alla Corte costituzionale contro la legge Sblocca Italia, che avvia trivellazioni in terra e mare, e una seconda norma per lanciare il referendum abrogrativo contro il via libera alle ricerche petrolifere. Michele Cimino (Drs) ha chiesto che “Il governo regionale intervenga presso il governo Renzi per ottenere le compensazioni dovute per il danno ambientale previste dal decreto Sblocca Italia all’articolo 38”.

Al momento in cui scriviamo, il dibattito è nella fase dell’esame di alcuni emendamenti alla mozione.  L'assessore all'Economia della Regione siciliana, Alessandro Baccei, ha partecipato ieri mattina alla riunione della commissione Bilancio. “Sarà un bilancio difficile - ha detto a margine della riunione incentrata sui documenti contenenti emendamenti finanziari - Per il momento stiamo prendendo nota delle idee e già oggi (ieri per chi legge) ne sono arrivate tante. L’obiettivo - ha proseguito -  è quello di lavorare insieme al Parlamento, per non arrivare alla fine con un documento che poi verrebbe stravolto”.

In questo modo Baccei potrà valutare cosa portare avanti subito e cosa rinviare. L’assessore ha lanciato un appello al senso di responsabilità dei deputati per approvare il bilancio in tempo utile, poiché rimane poco tempo e che vorrebbe evitare l’esercizio provvisorio. Giorgio Ciaccio (M5S), segretario della commissione Bilancio ha chiesto un confronto tra Corte dei conti, governo e Parlamento, sulle voci contabili più rilevanti: residui, liquidità e patrimonio. “L’assessore ha detto che presenterà una bozza di lavoro entro metà dicembre - ha riferito Ciaccio - una sorta di cornice su cui lavoreremo in collaborazione con il governo, aspettiamo di capire quali saranno le linee e le priorità che vorrà dare”.

Articolo pubblicato il 13 novembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Alessandro Baccei, assessore regionale all'Economia
Alessandro Baccei, assessore regionale all'Economia