Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

I costi. 30 milioni di euro a valere del Por 2000/06
di Michele Giuliano



I finanziamenti del catalogo dell’offerta formativa sono esclusivamente attinti dai fondi stanziati dall’Unione europea: complessivamente per i quattro percorsi progettati la manovra è di 30 milioni di euro.
Secondo i tempi inizialmente prefissati i vari percorsi sarebbero dovuti partire già dal settembre del 2008. Tutto è slittato prima al dicembre del 2008 e poi al 2009, comportando in questo modo una miriade di rinunce da parte dei corsisti. “Certamente - dice Renato Ferrara di Casartigiani Palermo - un anno di tempo è un periodo troppo ampio.
Può capitare di frequente in questi casi che gli stessi richiedenti nel frattempo abbiamo rinunciato per vari motivi: o perché hanno cominciato un nuovo percorso formativo altrove o magari hanno trovato un’occupazione”. Da qui si spiegano la valanga di rinunce che sono pervenute alla Regione dai candidati o dagli stessi enti di formazione. Il tutto ha inevitabilmente allungato ulteriormente i tempi di partenza dei vari percorsi.

Articolo pubblicato il 15 ottobre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Regione, flop della formazione online -
    Formazione. Non decolla il catalogo online.
    Rinunce. La cosa che salta all’occhio è il numero delle candidature che sono state escluse da questo percorso: ben 4 mila, di cui il 50 per cento per rinuncia da parte dell’ente o del candidato.
    Ritardi. C’è voluto un anno intero, dal momento in cui sono state presentate le candidature sino all’emanazione del decreto di finanziamento, questa la causa delle tante defezioni.
    (15 ottobre 2009)
  • I costi. 30 milioni di euro a valere del Por 2000/06 - (15 ottobre 2009)
  • I “pasticci” degli uffici rallentano l’iter burocratico -
    Tutto è cominciato nel 2007 con uno slittamento della sezione A. I rilievi della Corte dei Conti all’ex dirigente Russo
    (15 ottobre 2009)
  • Dal dipartimento: “Ci siamo mossi con tempestività” -
    Dall’assessorato alla Formazione arrivano i chiarimenti sui ritardi. Il vero intoppo è stato la conclusione del Por 2000/06
    (15 ottobre 2009)


comments powered by Disqus