Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Palermo - Neonata in un cassonetto, la Procura apre un’inchiesta
di Redazione

La piccola è morta poco dopo il ritrovamento. Secondo i primi accertamenti la bimba sarebbe nata circa due ore prima del ritrovamento

Tags: Palermo, Neonata



PALERMO - La Procura del capoluogo ha aperto un’inchiesta sulla morte di una neonata trovata in un cassonetto cittadino. Secondo i primi accertamenti la bimba sarebbe nata circa due ore prima del ritrovamento.

A trovare la piccola ancora viva è stato un barbone, uno dei tanti che rovista con un bastone nei cassonetti della spazzatura. L’uomo ha capito subito cosa c’era dentro quella borsa lasciata in uno dei quattro contenitori di via Di Giorgi, nella zona del Motel Agip. Nella sacca, insieme alla piccola, c’erano un paio di forbici insanguinate, utilizzate per recidere il cordone ombelicale, un lenzuolo e una scarpa da adulto. Anche se i soccorsi sono stati tempestivi la piccola è morta nel reparto di neonatologia del locale Ospedale civico.

Sul luogo del ritrovamento sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia Palermo San Lorenzo, del Nucleo Radiomobile e della Sezione Investigazioni scientifiche, che hanno transennato la zona per eseguite i rilievi tecnici di competenza. Nell’area è stata riscontrata la presenza di una videocamera e da quelle immagini i Carabinieri sperano di potere risalire a chi ha abbandonato la bimba appena nata.

È omicidio volontario il reato ipotizzato dalla Procura di Palermo. Il Pm titolare dell’indagine, Nino Di Matteo, ha disposto l’ispezione cadaverica sul corpo della bambina e il sequestro della cartella clinica. I Carabinieri, a cui è stata delegata l’indagine, stanno cercando di verificare se vicino al cassonetto ci siano delle videocamere che potrebbero avere ripreso chi ha abbandonato la piccola. La neonata, che non sarebbe extracomunitaria, secondo i primi accertamenti era sana e sarebbe nata a seguito di una gravidanza normale.

I Carabinieri, d’intesa con la Procura di Palermo lanciano un appello per rintracciare la madre della neonata abbandonata in un cassonetto e poi morta. ‘‘Chiunque possa fornire notizie utili – hanno detto - circa il rintraccio della madre dell’infante o comunque elementi utili alle indagini si rivolga a qualsiasi comando dei carabinieri’’.

Dall’ospedale Civico, invece, hanno ricordato come nella struttura ospedaliera sia presente la Culla per la vita, dove si possono lasciare i piccoli non desiderati che potranno trovare una famiglia.

Articolo pubblicato il 25 novembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus