Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Amt: taglio delle spese ma servizi più efficienti
di Redazione

Venti nuovi autisti per aumentare il numero di bus in circolazione. Riorganizzazione dell’Azienda municipale trasporti di Catania

Tags: Catania, Amt, Trasporto



CATANIA - “Vi chiedo soprattutto dedizione: onorate il vostro lavoro garantendo qualità al servizio che svolgerete per i cittadini catanesi”. Queste le parole con cui il sindaco Enzo Bianco ha consegnato le lettere di assunzione a venti nuovi autisti dell’Amt, ricevuti nel salone Bellini di Palazzo degli Elefanti alla presenza del presidente dell’Azienda metropolitana trasporti Carlo Lungaro e dei familiari dei neoassunti.

“Una delle cose di cui sono più felice – ha detto Bianco – del primo anno e mezzo di lavoro in una condizione di obiettiva difficoltà sono queste assunzioni, frutto dei sacrifici e delle azioni dell’amministrazione comunale e del presidente dell’Amt. Sono un piccolo segno del fatto che la città si rialza in piedi”.

“Con i venti già assunti il primo agosto – ha aggiunto Bianco - siamo a quaranta nuovi autisti, così l’azienda sarà in grado di garantire ai cittadini un maggior numero di bus in circolazione e di conseguenza un miglior servizio di trasporto pubblico, l’unica maniera di combattere il traffico. L’Amt ha raddoppiato nell’ultimo anno il numero di autobus circolanti soltanto con operazioni di officina e con i finanziamenti ricevuti, anche dalla Regione, presto avremo dei nuovi mezzi, a metano e quindi puliti, per rendere un servizio adeguato a una grande città come Catania”.

“Queste ulteriori nuove assunzioni – ha commentato il presidente dell’Amt, Carlo Lungaro - che erano state annunciate in agosto, fanno parte di un progetto complessivo di riorganizzazione e di rilancio dell’Azienda metropolitana trasporti. Nuovo personale significa meno straordinario e quindi un risparmio per i costi aziendali ma significa anche un potenziamento di quel servizio che, dal primo giorno del mio mandato, ho cercato di riavvicinare alla gente in termini di fiducia e di affezione. Per questo devo ringraziare il sindaco Bianco e l’amministrazione comunale per la fiducia e il sostegno”.

La graduatoria alla quale si sta attingendo per le assunzioni riguarda il concorso per cento autisti - tecnicamente operatori di esercizio - bandito dall'Amt nel febbraio del 2005. Le prove pratiche per esame degli oltre quattromila candidati durarono fino al 2010 e, nel gennaio del 2011, la graduatoria venne chiusa con 839 idonei. Nell’ottobre dello stesso anno i cento vincitori furono assunti. La graduatoria, che sarebbe dovuta rimanere in vigore per tre anni dalla data di costituzione, è stata prorogata fino al dicembre 2016 come previsto dal decreto legislativo 101 del 2013 poi divenuto legge nazionale n° 125 dello stesso anno.

Articolo pubblicato il 12 dicembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus