Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Poi Energia, in arrivo 9,5 mln a Siracusa e Messina
di Rosario Battiato

Diversi obiettivi di ricerca: dalla geotermia a Mazara e Termini Imerese, agli impianti rinnovabili in aree protette. Finanziati tre interventi per il Comune di Siracusa e uno per l’Università di Messina

Tags: Poi Energia, Ambiente, Efficientamento Energetico



PALERMO – Una verde cascata di milioni di euro potrebbe bagnare la Sicilia in seguito a due decreti dei giorni scorsi che hanno approvato diversi progetti di efficientamento energetico e produzione al comune di Siracusa e all'Università di Messina. I provvedimenti arrivano in seguito a un'ampia ricognizione portata avanti dall’Autorità di Gestione del Poi Energia in collaborazione con le Regioni Convergenza. Il Programma è finanziato da fondi comunitari e nazionali, risultato della collaborazione tra il ministero dello Sviluppo economico (Mise) e il ministero dell’Ambiente (Mattm). Diverse sono anche le aree di ricerca: dalla geotermia agli impianti di energia rinnovabili nelle aree protette.

Le ultime risorse sono giunte dal riparto disposto con decreto dell’Autorità di Gestione del Poi del 18 giugno e hanno finanziato i primi 11 progetti di efficientamento energetico e produzione da Fer, secondo quanto previsto nell'allegato 1 del decreto del 5 agosto dell'estate scorsa, per un importo complessivo pari a poco meno di 15 milioni di euro. “Una volta approvati i singoli decreti di concessione di contributo – si legge nella nota presente sul sito ufficiale del Poi Energia - gli enti beneficiari provvederanno all’attivazione delle gare di appalto per ogni singolo progetto”.

L'elenco dei progetti assegnatari arriva fino al numero 17, eppure il flusso, salvo novità nelle varie fasi di gestione dei progetti, si fermerà alla postazione numero undici per esaurimento del fondo. Sono tre i progetti siciliani inseriti in graduatoria, posizione 8, 9 e 10, e tutti concentrati a Siracusa. Complessivamente il centro aretuseo ha ottenuto un contributo da circa 7 milioni di euro. In dettaglio si tratta di tre finanziamenti per tre rami del progetto Siracusa Smart: lanterne semaforiche con lampade a tecnologia led (1,1 milioni di euro), implementazione delle attività previste nell'ambito del progetto Energia da fonti rinnovabili e Ict per la sostenibilità energetica (3,2 milioni di euro) e installazione di pannelli fotovoltaici nel parcheggio di arroccamento in prossimità del tribunale (3,1 milioni di euro).

Qualche giorno prima, il decreto dell'11 dicembre aveva concretizzato alcune iniziative finalizzate alla sostenibilità energetica negli atenei delle Regioni Convergenza. In questo caso sono stati finanziati 9 progetti di efficientamento energetico per un importo complessivo da 11,7 milioni di euro. In attesa dell'avvio delle gare per l'espletamento dei lavori abbiamo visionato l'elenco degli Atenei più attenti alle esigenze di efficientamento dell'edilizia pubblica. L'unica siciliana che ha avuto accesso al finanziamento è l'Università di Messina con 2,5 milioni di euro per il progetto “UniMeLed”.

Al 31 dicembre 2013, il Poi Energia, ‘Programma operativo interregionale energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013’, registra una percentuale di attuazione pari al 55% del programma. Gli impegni hanno fatto registrare un avanzamento del 95% delle complessiva dotazione del programma.

Dei tre assi previsti (“produzione di energia da fonti rinnovabili”, “efficienza energetica ed ottimizzazione del sistema energetico”, “assistenza tecnica e azioni accompagnamento”) assume particolare significato il primo passaggio nel quale sono inclusi la realizzazione del progetto Vigor, Valutazione del potenziale geotermico nelle Regioni Convergenza, che è entrato in azione in otto aree nazionali, tra cui Termini Imerese (Pa) e Mazara del Vallo (Tp) in Sicilia, e gli interventi di promozione e diffusione di piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili nelle aree naturali protette e nelle isole minori tra cui l'Isola di Pantelleria, l'Isola di Favignana e il Parco delle Madonie.

Articolo pubblicato il 17 dicembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Nel parcheggio del tribunale di Siracusa saranno installati pannelli fotovoltaici
Nel parcheggio del tribunale di Siracusa saranno installati pannelli fotovoltaici


´╗┐