Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia

Rifiuti, nel 2015 aggravio di 45 mln
di Rosario Battiato

A marzo esaurite le discariche siciliane. Occorrerà “esportare” gli rsu al Nord o in altri Paesi europei. Incompetente gestione basata solo sull’accumulo, urgono invece impianti industriali

Tags: Rifiuti, Discarica, Oikos, Rosario Crocetta



PALERMO - Il governo nazionale potrebbe accontentare soltanto in parte Rosario Crocetta che a inizio mese aveva richiesto al sottosegretario Delrio di accordare alla Regione i poteri speciali del commissariamento straordinario per ampliare la capacità di conferimento dei siti siciliani e portarli fino ai livelli del piano regionale dei rifiuti e tamponare in questo modo la chiusura delle discariche isolane che prosegue sospinta da un pericoloso effetto domino. Indiscrezioni romane fanno infatti riferimento all'eventualità di un'emergenza pilotata da Roma, viste le precedenti e inutili esperienze del commissariamento gestito dalla Regione.
Dietro l'angolo, infatti, c'è il rischio alluvione da rifiuti perché gli impianti isolani, già a partire da marzo, potrebbero non essere in grado di sostenere da 2 a 3mila tonnellate di spazzatura al giorno.

Articolo pubblicato il 23 dicembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐