Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regali di Natale, ultimi giorni per sorprendere i propri cari
di Margherita Montalto

È vero, basta il pensiero, ma se è utile è ancora più gradito

Tags: Natale, Regalo



CATANIA - Regali di Natale, ultimi frenetici giorni per pensarci. Si può spendere poco e fare bella figura con oculatezza. Fa sempre piacere un regalo, “a caval donato non si guarda in bocca” recita un proverbio. Certo la situazione economica non è molto felice, eppure i negozi, i centri commerciali sono affollati da chi cerca un “presente” in occasione del Natale.

La tredicesima va via, velocemente, le tasse, gli impegni annuali che grazie a essa si tenta di risolvere, ma il pensiero di donare qualcosa a persone vicine e care non manca, sicuramente non si impegneranno cifre esorbitanti, ma “basta il pensiero”. Non occorre essere strepitosi. Che cosa suggerire dunque per un regalo gradito e che non intacchi il budget? Regali intelligenti e non banali. Non sprecheremo certo soldi se si scegliamo articoli a poco prezzo di cui i negozi sono pieni. In questo periodo anche se non ancora di sconti, qualche negozio ne propone sottobanco. Approfittiamone! Sciarpe, foulard, cinture, cravatte, borse, portamonete di buona qualità, non necessariamente griffati, saranno sicuramente graditi.

Dagli 8 euro ai 50 euro e oltre (per chi dispone) ce n’è per tutti. Se poi si conosce bene la persona, il profumo è gradito, la cifra si eleva ma dipende a chi va dedicata. La maggior parte degli acquisti è dedicata alla telefonia poiché i vari operatori con le promozioni associano il telefono “spaziale” che ad acquistarlo a solo comporterebbe un investimento più esoso.
Poi i televisori, si aspetta questo momento dell’anno per cambiarlo.  Le famiglie approfittano per acquistare un elettrodomestico, ma è un regalo per casa che seppur utile, in genere in certe occasioni simili ci si aspetta qualcosa di più personale.

Evitiamo di acquistare oggetti che richiamano l’atmosfera natalizia, come tovaglie da tavola, candele, Babbi Natale, centri tavola rossi, etc., forse sarà pure carino, per chi sceglie, pensare che il ricevente il “prossimo anno ritroverà il mio regalo dello scorso anno” ma essere lungimiranti è ancora meglio. Il regalo va vissuto sempre e per tutto il periodo dell’anno, farà piacere questa sensibilità, il prossimo Natale si vedrà.

Graditi sono i vini di cui le cantine, anche quelle delle grandi distribuzioni, sono ricche e varie nel prezzo. Per non dire quanto siano allettanti i diversi tipi di “cofanetto” regalo dove sono associati profumi a bagno schiuma, dopo barba, creme per il corpo, cravatte, cinture o foulard. Per un acquisto oculato e sicuro l’importante è non pensarci all’ultimo momento si rischia di comprare la prima cosa che capita, così si cade nel banale.

Articolo pubblicato il 23 dicembre 2014 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐