Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il ritardo dei pagamenti fa lievitare la spesa
di Maria Francesca Fisichella

Differenze di prezzi anche rispetto a quelli pagati dalle cliniche private. Al costo della fornitura si aggiungono gli interessi di mora

Tags: Antonella Lupo, Barbara Cittadini, Aiop Sicilia



Per avere conoscenza del fenomeno anche sul territorio siciliano, ovvero se un pace maker, un defibrillatore impiantabile, una protesi di anca e ginocchio, una macchina per la risonanza magnetica costano al pubblico tanto quanto al privato, oppure i fornitori applicano parametri diversi, è intervenuta, per il pubblico Antonella Lupo, a capo del settore Provveditorato ed economato dell’azienda ospedaliera “Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello”, e già dirigente del Servizio Innovazione presso la Regione Sicilia: “Un fattore che ovviamente influisce sul costo di macchinari ed attrezzature medicali è rinvenibile nei tempi di pagamento che, per il pubblico, sono certamente più lunghi. Ciò implica per i fornitori la necessità di applicare prezzi diversi in base ai tempi di recupero del credito. Possono esistere, comunque, a mio parere, considerevoli margini di economia cui il pubblico può pervenire attraverso la centralizzazione degli acquisti programmata anche con la Legge Regionale di riordino del sistema sanitario che prevede due bacini, uno orientale ed uno occidentale, delegati a detta centralizzazione”. 

Riguardo alla necessità del recupero crediti è da ricordare, però, il Decreto legislativo n. 231/2002 che ha introdotto la maturazione ‘automatica’ degli interessi di mora dal giorno successivo alla scadenza del termine di pagamento, senza necessità di ‘costituzione in mora’ del debitore. Stando alla legge la “necessità del fornitore” non appare una condizione motivata.

Per la sanità privata ha dato chiarimenti Barbara Cittadini, presidente Aiop Sicilia: “In merito alla voce di costo alla quale fa riferimento bisogna puntualizzare che anche i materiali impiantabili - protesi, pacemaker e simili - non vengono remunerati separatamente ma sempre all’interno dello specifico Drg della patologia trattata. Gli uffici che coordinano gli acquisti nelle case di cura valutano i preventivi in modo da ottenere il miglior risultato in termini di rapporto costo-beneficio. Nel settore pubblico, ritengo non vi sia stata una politica degli acquisti finalizzata a ridurre gli sprechi.

La Regione siciliana, però, nel corso dell’ultimo anno ha provveduto a bandire una gara centralizzata per l’acquisto di prodotti farmaceutici destinati alle aziende ospedaliere siciliane. Il risultato di questa scelta garantirà al sistema sanitario regionale oltre 150 milioni di euro di risparmi in un triennio”.

Articolo pubblicato il 17 ottobre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Dispositivi medici, prezzo opinabile -
    Sanità. Differenziati i costi delle forniture ospedaliere.
    Definizione di dispositivi medici. Pace maker, protesi, defribillatori, circa 800 mila apparecchi, strumenti o impianti per prevenzione, controllo, terapia o attenuazione malattie.
    Defribillatori impiantabili. L’unico dispositivo classificato sul sito della Sanità regionale dall’Osservatorio prezzi. Un elenco di una ventina di modelli diversi e solo per alcuni il prezzo
    (17 ottobre 2009)
  • Sul sito internet. Un Osservatorio che non osserva ancora niente - (17 ottobre 2009)
  • Mai svolta unÂ’indagine sulla differenza dei prezzi -
    Solo da qualche mese il ministero ha avviato una rilevazione. Necessaria una banca dati per informazioni più trasparenti
    (17 ottobre 2009)
  • Il ritardo dei pagamenti fa lievitare la spesa -
    Differenze di prezzi anche rispetto a quelli pagati dalle cliniche private. Al costo della fornitura si aggiungono gli interessi di mora
    (17 ottobre 2009)


comments powered by Disqus
Barbara Cittadini, presidente Aiop Sicilia
Barbara Cittadini, presidente Aiop Sicilia