Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Campagne in nero, 876 mln nascosti
di Chiara Borz├Č

Osservatorio Cgil Flai: l’agromafia produce 607 mld di danni nell’Ue, in Sicilia quasi un miliardo sconosciuto al fisco. Il Pil dell’Isola in agricoltura è di 2,83 mld ma il tasso d’irregolarità è del 23,6%

Tags: Cgil, Agricoltura



PALERMO - La Sicilia è mappata tra le regioni italiane in cui il fenomeno del lavoro in nero, che interessa soprattutto migranti, occupa una componente fondamentale nell’attività agricola. Lo si scopre leggendo il secondo rapporto prodotto dall’Osservatorio Placido Rizzotto - Cgil Flai su “Agromafie e caporalato”. Secondo quanto rilevato nel report, ad occuparsi dello sviluppo e la riproduzione di questo fenomeno sono organizzazioni di stampo mafioso attive all’interno del territorio dell’Unione europea, le stesse che nel 2013 hanno prodotto un danno al settore a livello comunitario pari a 607 miliardi di euro.
Risvolto drammatico di un sistema così duro è costituito dalla condizione di sfruttamento in cui versano uomini e le donne che sono irregolarmente impiegati nei campi agricoli europei. In Italia si parla di un milione e mezzo di persone ridotte in condizioni di schiavitù.

Articolo pubblicato il 08 gennaio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐