Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mutui alle famiglie, a novembre 2014 al +31,2%
di Danilo De Luca

Abi: nei primi undici mesi del 2014, mutui alle famiglie finalizzati all’acquisto di una casa in aumento di oltre 5 miliardi di euro

Tags: Mutui; Abi; Famiglie; Immobili



La stretta della crisi sul mercato dei crediti sembra finalmente allentarsi e gli anni di buio pesto potrebbero essere solo un ricordo. La paralisi del mattone che ha trascinato nel baratro anche il settore dei finanziamenti finalizzato all’acquisto di un bene immobile inizia a stemperarsi, lasciando intravedere i raggi di una nuova fase. Il blocco delle erogazioni ha sconfortato un business tra i più tartassati dalla congiunture economiche sfavorevoli, con cittadini scoraggiati a investire o impossibilitati a offrire le necessarie coperture economiche. Su internet, il proliferare di istituti online ha permesso agli istituti di credito di tenere botta, ampliando i canali a disposizione dei cittadini; la possibilità di porre i mutui più vantaggiosi a confronto ha permesso alle famiglie di avere le idee più chiare e un po’ di fuducia in più. Tuttavia, le difficoltà strutturali si sono rese spesso inarginabili per banche e consumatori.
 
Le ultime rilevazioni di Abi (Associazione Bancaria Italiana) relative ai primi undici mesi del 2014, però, lanciano significativi segnali di ottimismo. I mutui alle famiglie finalizzati all’acquisto di una casa si attestano, infatti, in aumento del 31,2%, l’ammontare dell’erogazione di nuovi mutui è stato pari a 22,465 miliardi di euro, contro i 17,123 relativi allo stesso periodo del 2013. Erogazioni superiori anche in riferimento al 2012, quando, fino a novembre, l’ammontare totale si attestava sui 18,794 miliardi di euro.
 
I mutui alle famiglie, nei primi undici mesi dell’anno appena concluso, sono già superiori a quelli concessi in tutto il 2013, che ha chiuso con un totale erogato pari a 19,085 miliardi, e nel 2012 (20,712 miliardi erogati in tutto l’anno). È importante evidenziare come i dati facciano riferimento ai nuovi mutui erogati e non al volume complessivo di mercato, il quale avrebbe incluso nel calcolo anche le surroghe, ovvero i mutui ‘trasferiti’ presso altri istituti (e dunque in riferimento a mutui già contrattualizzati negli anni precedenti). In particolare, cresce il volume dei mutui alle famiglie che si avvalgono del tasso variabile. Sempre a novembre 2014, essi rappresentano il 78% del totale, contro il 77% del 2013 e il 70% del 2012.
 
Il mercato dei mutui alle famiglie per l’acquisto di un immobile si lega strettamente a quello dell’edilizia, funestato da una regressione senza precedenti e che ha polverizzato aziende e posti di lavoro, con ripercussioni inevitabili anche su settori correlati. La ripresa dell’intero comparto, se supportata dai fatti, può svolgere un ruolo trainante verso la ripresa economica del Paese. E sarebbe anche ora.

Articolo pubblicato il 12 gennaio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐