Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione siciliana, urgenti le riforme
di Raffaella Pessina

Nel Dpef 2015/17 interventi su personale e pensionati regionali, partecipate, sanità, acquisti di beni e servizi. Alessandro Baccei propone i tagli indicati dal QdS, ma può fare di più fino a -3,8 mld €

Tags: Regione Siciliana, Alessandro Baccei, Rosario Crocetta



Del Documento di programmazione economica e finanziaria 2015/17 della Regione Siciliana, un paragrafo è dedicato alle riforme e agli interventi di razionalizzazione della spesa e di aumento delle entrate con un elenco a cura dell’assessore all’Economia, Alessandro Baccei, il terzo assessore all’Economia del governo Crocetta, il primo però ad avere preso sul serio i conti della Regione.
Ed ecco che nell’elenco di Baccei troviamo molto della strada delle riforme tracciata dal QdS negli ultimi due anni, a partire dagli interventi sul personale e sulle pensioni regionali, ma anche sulle partecipate, sulla sanità e su giunte e consigli comunali. Anche se si può fare ancora di più fino ad arrivare a ben 3,8 miliardi di tagli alla spesa inutile. E così la Sicilia entrerebbe a diritto nel novero delle regioni virtuose una volta per tutte.

Articolo pubblicato il 17 gennaio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐