Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Trentasei ore nella magica Vienna, tra arte, gusto e passeggiate romantiche
di Nicoletta Fontana

Quest’anno riccorre il 150° anniversario del Ringrastrasse, il prestigioso viale inaugurato il 1° maggio 1865 dall’imperatore Francesco Giuseppe

Tags: Vienna



Il 2015 festeggia la 150esima ricorrenza della costruzione della Ringstrasse di Vienna, il prestigioso viale  che fu inaugurato il 1° maggio 1865 dall’imperatore Francesco Giuseppe, quindi quest’anno gli appassionati  d’arte recandosi a Vienna potranno ammirare attraverso le numerose rassegne manifestazioni un parterre di mostre di eminenti artisti che hanno segnato con le loro opera la storia dell’arte nel mondo.

Partendo proprio dalla  Ringrastrasse vi aspetta il Kunsthistorisches Museum  ( museo delle belle arti) inaugurato dall’imperatore Francesco Giuseppe nel lontano 1891, contiene al suo interno opere tra cui Raffaello “Madonna in the Meadow”, di Vermeer “Allegoria della Pittura”, i dipinti Infanta di Velazquez, capolavori di Rubens, Rembrandt, Dürer, Tiziano e Tintoretto  che sono collocati nella galleria dei  dipinti.

Il Museo Belvedere avvia l’anno 2015 con la mostra del grande artista americano Jasper Jhons, cosi che al Belvedere superiore si potranno  ammirare i lavori più recenti dell’artista statunitense nato nel 1930, nel cui operato la sperimentazione riveste un ruolo fondamentale: una rassegna cronologica composta da due dipinti, dieci disegni e due stampe, tutte opere realizzate negli ultimi due anni.
• (Jasper Johns: deplora , 16 gennaio - 26 aprile 2015, Belvedere, Belvedere Superiore, Prinz Eugen-Strasse 27, 1030 Vienna, www.belvedere.at)

Al Winterpalais, il palazzo d’inverno del principe Eugenio nel centro storico di Vienna, il Belvedere presenta la rassegna Rembrandt – Tiziano – Bellotto. Spirito e splendore della Pinacoteca di Dresda. Sono esposti cento capolavori di celebri artisti tra cui Rembrandt, Tiziano, Bernardo Bellotto, Guido Reni, Anthonis van Dyck ed Antoine Watteau, tutti presi in prestito dalle Collezioni d’Arte Statali di Dresda.
• (Rembrandt – Tizian – Bellotto. Geist und Glanz der Dresdner Gemäldegalerie (Rembrandt – Tiziano – Bellotto. Spirito e splendore della Pinacoteca di Dresda), 11.6-26.10.2015, Winterpalais (palazzo d’inverno), Himmelpfortgasse 8, 1010 Vienna, www.belvedere.at)

Al Museums Quartier Wien, uno dei dieci più estesi complessi dedicati all’arte e alla cultura al mondo, il mumok, propone su quattro piani una delle maggiori raccolte mondiali di Pop Art: la collezione della coppia tedesca di industriali Peter e Irene Ludwig. La mostra Ludwig goes Pop presenta un’ampia panoramica di questa corrente austriaca tramite cento lavori provenienti da sei diverse istituzioni ma tutti legati alla coppia di collezionisti austriaci.
• Ludwig goes Pop, 13.2-13.9.2015, mumok – Museum moderner Kunst Stiftung Ludwig Wien (museo di arte moderna fondazione ludwig vienna), MuseumsQuartier, Museumsplatz 1, 1070 Vienna, www.mumok.at

Nella primavera 2015 il Leopold Museum al MQ propone per la prima volta a Vienna una vasta rassegna con opere della significativa artista britannica Tracey Emin.Tracey Emin, classe 1963, cita opere scelte dell’espressionista austriaco Egon Schiele (1890-1918), riallacciandosi così alla sede in cui è allestita la mostra; infatti il Leopold Museum deve il suo prestigio internazionale al fatto di ospitare la più estesa raccolta al mondo di opere di Schiele.
• Where I Want To Go. Tracey Emin/Egon Schiele, 24.4-14.9.2015, Leopold Museum, MuseumsQuartier, Museumsplatz 1, 1070 Vienna, www.leopoldmuseum.org

Gli amanti di Klimt non potranno perdere la visita al Museo Albertina che ospita la mostra permanente con opere dell’artista ma anche Goya, Picasso, Rubens, Andy Warhol e molti altri, e alcune mostre temporanee.
(Sito: www.albertina.at)

Una volta in città non perderete l’occasione di assaporare la mitica torta al cioccolato  Sacher Torte, all’Hotel Sacher Wien, ma i più sofisticati andranno all’Hotel Hilton Vienna che rende omaggio al celebre pittore Liberty Gustav Klimt per degustare la Klim-Torte una torta al cioccolato che si prepara senza farina. Un must!

Un giro romantico seduti su un calesse, tra i tortuosi vicoli nel cuore di Vienna, come una passeggiata nelle stradine lastricate attraversando Blutgasse e la Domgasse, sarà senz’altro il miglio modo  per entrare nell’anima vera della città, per concludere la giornata all’insegna del gusto al ristorante  Gusshaus, in cui Christian Petz, uno dei migliori chef d’Austria, già stellato Michelin quando era alla guida del ristorante  le Palais Coburg Wien.

• (Restaurant Gusshaus, Gusshausstrasse 23, 1040 Vienna
• Lugeck, Lugeck 4, 1010 Vienna, www.lugeck.com)

Articolo pubblicato il 23 gennaio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐