Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Rete gas: ritardi da 130 mln l’anno
di Rosario Battiato

Coperto soltanto il 50,8% dei nuclei familiari, mentre in Lombardia ed Emilia Romagna si supera il 90%. Ecco quanto costano alle famiglie siciliane le carenze infrastrutturali dell’Isola

Tags: Gas



PALERMO - I ritardi nella realizzazione di opere infrastrutturali fondamentali per il territorio non si traducono semplicemente in un’occasione mancata in termini di occupazione. Molto spesso, infatti, i risultati di scelte scellerate prese nel passato si ripercuotono a distanza di anni su tutti i cittadini, costretti a pagare per colpe che non hanno.
Prendiamo come esempio la metanizzazione in Sicilia. La pessima politica e la malaburocrazia nel corso degli anni hanno fatto sì che soltanto metà delle famiglie dell’Isola fossero raggiunte dalla rete del gas, creando così una grande distanza con il resto d’Italia e le regioni del Nord. Una forbice che colpisce anche il portafoglio delle famiglie siciliane, che in media pagano 130 milioni di euro l’anno in più di quelle del Nord Italia.
In poche parole, il danno e la beffa.

Articolo pubblicato il 28 gennaio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus