Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Trapani - Marsala: intimidazione al procuratore Di Pisa
di Redazione

Busta con polvere da sparo con minacce anche alle Fiamme gialle

Tags: Marsala, Alberto Di Pisa



MARSALA (TP) - Il procuratore capo, Alberto Di Pisa, e la sezione di Polizia giudiziaria della Guardia di Finanza sono i destinatari di una minaccia lasciata nei giorni scorsi nella cassetta delle lettere del giornalista Giacomo Di Girolamo, direttore del sito tp24.it. La busta era riservata “al proc.re Di Pisa e ai caini dei finanzieri della Procura”. All’interno del plico c’era un’altra busta con polvere da sparo e un foglio con la scritta “Ne abbiamo tanta... Boom!”, frase scritta con un normografo.

“Non saprei dire da dove arriva quest’altra minaccia – ha affermato Di Pisa - ma è evidente che chi ha fatto ciò non mi conosce. Queste minacce, infatti, non mi fanno alcun effetto”.

“Dell’accaduto - ha aggiunto - ho già informato il procuratore generale e la Prefettura, inviando gli atti alla Procura di Caltanissetta, competente a indagare. Da dove può arrivare questa intimidazione? Non saprei. Sono tantissime le indagini nelle quali siamo impegnati. In quarant’anni di carriera non avevo mai ricevuto le minacce che ho ricevuto a Marsala”.
Già nel 2010, sempre ad Alberto Di Pisa e alla sezione di Pg delle Fiamme Gialle della Procura erano stati inviati, per posta e dentro due buste, proiettili di mitraglietta.

Solidarietà a Di Pisa è stata espressa dal presidente della Commissione regionale Antimafia, Nello Musumeci, che ha parlato di “vile gesto intimidatorio”.

“Pur essendo certo che i destinatari della missiva non si faranno intimidire dalla vile minaccia - ha aggiunto - occorre che le istituzioni siano compatte e facciano terra bruciata attorno alle cosche, così com’è indispensabile una maggiore attenzione a tutela di chi ogni giorno si spende per affermare la legalità”.

Articolo pubblicato il 04 febbraio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus