Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Supporto e consulenza tecnica per il pubblico e il privato
di Giuseppe Bellia

Il decreto istitutivo indica le competenze delle strutture medico-specialitiche. I Cav potranno avviare collaborazioni con i dipartimenti sanitari

Tags: Centri Antiveleno



PALERMO - Non solo consulenza tossicologica specialistica. I Cav non rappresentano soltanto delle strutture di riferimento in via esclusiva per i pazienti affetti da patologie legate a forme volontarie o casuali di avvelenamento.

Se è vero che i Centri antiveleno svolgeranno quale compito primario assistenza specialistica al paziente (24 ore al giorno ), l’attività istituzionale delle strutture, si estenderà anche all’attività di collaborazione di ricerca e di prevenzione con altre Istituzioni sanitarie.

I Cav, infatti, sono di supporto tossicologico per la gestione delle  emergenze sanitarie derivanti da incidenti chimici, convenzionali comprese le problematiche bioterroristiche, svolgendo attitivà di supporto per la Protezione civile e di collaborazione e consulenza, nei confronti dei dipartimenti di prevenzione dei dipartimenti veterinari, delle Asl, dei laboratori di Sanità pubblica, degli Istitutizooprofilattici sperimentali, solo per citare alcuni degli interlocutori istituzionali dei Cav.
Dalle collaborazioni con altri soggetti istituzionali sanitari, alla ricerca e formazione sul campo.

I Cav si occuperanno fra le loro competenze, d’attività didattica a livello interregionale rivolta a studenti di discipline sanitarie, nonché attività didattica per la prevenzione e il primo soccorso rivolta al pubblico, sia esso adulto che in età scolare.
I Centri antiveleno svolgeranno all’occorrenza anche attività di ricerca, formazione e didattica in campo farmaco-tossicologico per i privati. E così che anche le industrie e le società scientifiche, istituzioni, potranno attivare rapporti di collaborazione tecnico-scientifica con appositi protocolli d’intesa.
Infine, questi Centri, a conclusione dell’attività di ricerca, potranno pubblicare i risultati delle indagini condotte, in numerose riviste scietifiche.

Articolo pubblicato il 22 ottobre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Istituiti i Centri antiveleno in Sicilia -
    Recepito con decreto pubblicato sulla Gurs del 17 ottobre, l’accordo tra Governo, Regioni e Province autonome. Avranno funzione primaria di consulenza specialistica tossicologica per il Servizio sanitario regionale
    (22 ottobre 2009)
  • Supporto e consulenza tecnica per il pubblico e il privato -
    Il decreto istitutivo indica le competenze delle strutture medico-specialitiche. I Cav potranno avviare collaborazioni con i dipartimenti sanitari
    (22 ottobre 2009)


comments powered by Disqus