Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il web si mobilita per i diritti del passeggero europeo
di Stefania Zaccaria

Aperti numerosi portali online che offrono assistenza legale ai viaggiatori

Tags: Web, Overbooking, Bagaglio, Aereo, Aeroporto



ROMA – Ritardi, perdita dei bagagli, overbooking, volo cancellato. I disagi causati dalle compagnie aeree sono molteplici e chi viaggia sa benissimo che non è poi così difficile imbattersi in simili disservizi. Attendere ore in aeroporto o perdere un bagaglio sono sicuramente gli episodi più frequenti che rischiano comunque di comportare un danno, anche rilevante, ai viaggiatori. A tutela del consumatore, però, sono nati in questi anni alcuni portali interamente dedicati all’argomento e rimborsoalvolo.it è sicuramente il più completo e il più affidabile.

Nato cinque anni fa da un’idea di Giuseppe Conversano, Rimborsoalvolo.it si è affermato sempre maggiormente nella salvaguardia dei diritti dei viaggiatori.

L’associazione è composta da una rete di avvocati specializzati nel diritto dei trasporti europeo e in tutto ciò che riguarda il regolamento applicabile negli stati membri dell’Unione europea per far valere una serie di diritti che, fino a qualche anno fa, non venivano neanche presi in considerazione.

Senza alcun anticipo di spesa – che è forse l’elemento più significativo e interessante del progetto - il team del portale segue per i viaggiatori tutto l’iter necessario a richiedere il rimborso relativo in caso di ritardi dell’aereo, danneggiamento o smarrimento dei bagagli, cancellazione del volo o anche nei casi di overbooking. L’assistenza è massima e veloce e il tutto avviene via mail o via posta.

Basta infatti contattare lo staff del portale – tramite l’apposito form contenuto nel sito stesso o tramite i numeri telefonici forniti – ed esporre il problema riscontrato durante il viaggio. In tempi veramente celeri, rimborsoalvolo.it è in grado di avviare le pratiche necessarie per richiedere il rimborso e il tutto avviene in maniera completamente gratuita per il consumatore - questo è possibile perché le spese legali spettanti ai diversi professionisti vengono richieste, e quindi pagate, direttamente alla compagnia aerea – che viene aggiornato costantemente su tutto l’iter. Il rimborso varia dai 250 ai 600 euro a seconda del disagio causato dal vettore (ritardo di circa tre ore, cancellazione, overbooking) ma può aumentare a seconda dei casi.

In maniera pratica, semplice ed efficace, quindi, rimborsoalvolo.it riesce a tutelare i viaggiatori dalle negligenze delle compagnie aeree e a far valere i diritti sanciti dalla nostra normativa e dall’Unione europea.

Articolo pubblicato il 17 febbraio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐