Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Quindicimila euro al mese da Berlusconi alla Minetti
di Redazione

È quanto risulta dall’inchiesta “Ruby ter”

Tags: Nicole Minetti, Berlusconi, Ruby Ter



MILANO - L’ex consigliera regionale Nicole Minetti riceverebbe ogni mese da Silvio Berlusconi un bonifico da 15 mila euro. Questo è quanto risulta dagli accertamenti dell’inchiesta cosiddetta “Ruby ter”, che vede al centro l’accusa di corruzione in atti giudiziari. Filone nel quale l’ex showgirl non è indagata. Riscontri ai versamenti mensili dall’ex premier a Minetti sarebbero arrivati anche dalla testimonianza del tesoriere di fiducia di Berlusconi, Giuseppe Spinelli.

Nicole Minetti non è indagata nel caso “Ruby ter”, che riguarda principalmente i presunti versamenti da parte dell’ex premier alle ragazze che sono state ospiti alle serate di Arcore e che avrebbero poi detto il falso come testimoni nel corso dei processi. L’ex igienista dentale di Berlusconi, invece, è stata condannata a 3 anni per favoreggiamento della prostituzione nel processo cosiddetto “Ruby 2”, assieme a Emilio Fede e Lele Mora.

Gli investigatori della sezione di Polizia giudiziaria, però, avrebbero accertato nelle scorse settimane che la giovane ex consigliera riceve un bonifico di 15 mila euro al mese dal leader di Forza Italia. E i riscontri sarebbero anche arrivati dalla testimonianza del ragioniere Spinelli, l’uomo addetto ai versamenti alle ragazze, sentito nei giorni scorsi per circa sette ore e ascoltato anche ieri dai pm Tiziana Siciliano e Luca Gaglio.

Nella deposizione di ieri, Spinelli ha proseguito nella ricostruzione davanti agli inquirenti dei soldi dati, prevalentemente in contanti, alle 20 ragazze perquisite martedì scorso.

Articolo pubblicato il 21 febbraio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐