Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La Regione snobba i mecenati d’arte
di Isabella Di Bartolo

Sovrintendenti senza idee e senza iniziative ignorano la L. 106/14 (Artbonus) e la L. 35/12 e non cercano finanziatori. Passare dalla tutela alla valorizzazione e fruizione dei beni culturali per visitatori e siciliani

Tags: Regione Siciliana, Turismo, Beni Culturali



La caccia ai mecenati in Sicilia è iniziata. L’intento del governo regionale è quello di attirare sponsor privati su input del ministero ai BB.CC. di Dario Franceschini che ha “aperto” a nuovi interessi per la gestione di un patrimonio vasto e bisognoso di interventi di tutela, restauro e fruizione. D’altronde, la partecipazione dei privati al settore dei beni culturali è espressione del principio di sussidiarietà orizzontale, sancito dall’art. 118, comma 4 della Costituzione, seppur tra limiti di intervento legati alle normative statali. E la Costituzione della Repubblica italiana sancisce un altro concetto, fondamentale in termini di patrimonio, espresso dall’articolo 9 che prevede come debba essere la Repubblica a promuovere lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica e tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico nazionale, dunque, stabilendo il principio del collegamento tra tutela del patrimonio storico-artistico e promozione dello sviluppo della cultura.

Articolo pubblicato il 24 febbraio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus