Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Terreni agricoli, il 20% a reddito zero
di Chiara Borz├Č

Istat e Pa locali: 2.500 km2 su 13.875 nell’agricoltura siciliana sono abbandonati. L’Imu aggrava l’onere per imprenditori. Caleca: “Riassegnarli per produrre biologico, canapa a scopo terapeutico, bioenergia”

Tags: Agricoltura, Sicilia, Imu



Nonostante il censimento dei terreni incolti sia affidato nella maggior parte dei casi alla “buona volontà” delle singole amministrazioni, è ugualmente possibile stimare attraverso i dati dell’ultimo censimento dell’Agricoltura (anno 2011), la quantità di territorio siciliano non coltivato, quindi passabile – secondo il programma Banca della Terra - di essere assegnato ad agricoltori volenterosi di metterlo a reddito.
 In quell’occasione furono censiti 1.618 km2 di terreni non utilizzati su  13.875 di superficie agricola utilizzabile. A questi si aggiungerebbero circa altri 1.000 km2 (dagli ultimissimi rilevamenti delle Pa locali). Dunque, è ragionevole dire che circa il 20% (2.500 km2) della superficie agricola utilizzabile in Sicilia non è coltivata e quindi a reddito zero.

Articolo pubblicato il 12 marzo 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐