Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caritas-assessorato Economia, credito a famiglie in difficoltà
di Roberto Pelos

Possono fare richiesta anche le imprese a conduzione familiare in crisi. Prestiti da 1.000 a 7.000 € garanti da un fondo regionale etico

Tags: Caritas



PALERMO – La Caritas ha avviato un‘attività di intermediazione, per l’accesso al microcredito, rivolta a famiglie e piccole imprese con difficoltà economiche grazie ad una convenzione con l’assessorato regionale all’Economia.

L’iniziativa prevede l’erogazione di prestiti da mille a 7 mila euro garantiti da un fondo regionale etico creato ad hoc e gestiti dalle filiali di un importante istituto di credito e da alcune banche del credito cooperativo.

Il fondo etico è gestito dall’Assessorato, il servizio di consulenza e supporto per la presentazione delle richieste è totalmente gratuito. Il richiedente deve essere residente in Sicilia, avere un lavoro stabile o che presenti carattere di stabilità, un reddito non superiore ai 18 mila euro l’anno. Possono accedere al prestito anche le imprese a conduzione familiare in crisi, ma in attività da almeno un anno.

Francesco Montalbano, responsabile al Microcredito e al prestito della speranza alla Caritas ha parlato di un aiuto per famiglie “definite non bancabili, cioè che, per vari motivi, non hanno la possibilità di accedere alle forme classiche di finanziamento bancario. Si tratta di persone – ha aggiunto Montalbano - che hanno già una posizione lavorativa più o meno stabile ma che hanno bisogno di piccole somme per sostenere spese necessarie al benessere della famiglia, come il pagamento dell’affitto per chi ha uno sfratto esecutivo, le cure mediche oppure ancora le tasse universitarie per garantire gli studi ai propri figli”.

Articolo pubblicato il 13 marzo 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus