Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

I Comuni non preparati a contrastare lÂ’evasione
di Alessio Petrocelli

Tags: Gabriella Alemanno



L’Agenzia svolge anche un importante ruolo di supporto per i Comuni ai fini del contrasto all’evasione dell’Ici?
“Il tema dei Comuni che si innesta sul discorso dell’Ici è un discorso sempre aperto e sempre importante.
Per noi i Comuni sono fondamentali ed abbiamo delle collaborazioni di grande importanza tanto è vero che si sono moltiplicate le convenzioni, c’è tuttavia il discorso dell’aggiornamento che, anch’esso fondamentale, purtroppo non sempre avviene e questo è un dato che dobbiamo registrare. I nostri dati sono a disposizione tuttavia devono essere aggiornati attraverso un costante scambio informazioni che devono necessariamente provenire dai Comuni, ad esempio le Dia, molto spesso questo non avviene".

Avete delle convenzioni con l’Anci?
“Noi siamo assolutamente disponibili a promuovere questi servizi ed in particolare con l’Anci, andrebbero inoltre promossi anche incontri tecnici specifici per approfondire la conoscenza di queste convenzioni per i Comuni italiani che sono 8.100, di questi quasi 7.500 sono convenzionati con noi, vi sono delle realtà diverse come le province di Trento e Bolzano che sono accatastate con il metodo tavolare e che non è compatibile con le nostre banche dati. Il dato reale è che non registriamo una grande movimentazione di dati, soltanto un terzo dei Comuni effettuano un reale scambio di dati".

Esiste una differenza di utilizzazione dei vostri servizi tra nord e sud del paese?
"I Comuni del Sud che usufruiscono dei nostri servizi sono in numero inferiore rispetto a quelli del Nord”.

Articolo pubblicato il 24 ottobre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento

comments powered by Disqus