Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Fausto Raciti: "Il Pd rischia di tornare nella palude di prima"
di Raffaella Pessina

Il segretario regionale del Partito democratico, Fausto Raciti, è sincero. Il M5S denuncia l’art. 6 del ddl stabilità come norma di favore

Tags: Ars, Pd, Fausto Raciti, Bilancio, Giovanni Ardizzone



PALERMO - Martedì della prossima settimana si riunirà la commissione Bilancio dell’Ars e vi prenderà parte eccezionalmente il presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone. In quella sede la commissione provvederà ad escludere dal documento presentato dal governatore le norme ritenute inammissibili. Il ddl andrà poi all’esame delle commissioni di merito e quindi finalmente in Aula per essere esitato.

Intanto dalle opposizioni arrivano vibrate proteste proprio sulla legge finanziaria cha ha tardato così tanto ad arrivare negli uffici di Palazzo dei Normanni.

Gaetano Armao, ex assessore all’economia dice che “La Finanziaria depositata all’Ars manca della firma dell’assessore al ramo Baccei, mentre reca in ogni pagina quella del ragioniere generale della Regione Salvatore Sammartano”. E prosegue “La mancata sottoscrizione del documento contabile è un atto gravissimo”.

Il Movimento cinque stelle critica l’articolo 6 del documento che offre ai dipendenti regionali la possibilità di avere l’anticipazione dell’indennità di buonuscita o del trattamento fine rapporto anche per il pagamento dei debiti nei confronti della pubblica amministrazione derivanti da sentenze esecutive. I grillini l’hanno definita  “Una norma costruita ad hoc per la Monterosso (condannata per danno erariale dalla Corte dei conti, in relazione agli extra budget della formazione professionale)”. La norma, per i deputati del M5S, “è una delle tante cose impresentabili di questa finanziaria e deve sparire”. Il Movimento sollecita anche che si discuta in Aula la mozione di censura presentata nei confronti della Monterosso.

Forza Italia, Lista Musumeci e Cantiere Popolare chiederanno la riunione della Commissione del Regolamento poiché considerano “un colpo di mano quello del Pd, che ha scippato all’opposizione la vicepresidenza destinata al movimento azzurro.
Martedì inoltre presenteranno al presidente dell’Ars Ardizzone una memoria in merito. Secondo gli esponenti dell’Ars “ci si trova di fronte a un’elezione illegittima”.

Sul fronte politico il Partito Democratico è ancora in una fase di riorganizzazione dopo le divisioni passate. Il segretario del Pd siciliano, Fausto Raciti, ha detto che “Lo schema delle dinamiche interne, della confusione, dell’indeterminatezza, è ancora attuale”. E prosegue: “Ci siamo resi conto che ancora oggi questo partito non ha forza sufficiente di andare avanti da se’, rischiamo di tornare nella palude dalla quale siamo usciti”. Raciti ha poi rivolto un ringraziamento a Mila Spicola, dimessasi  da vice segretaria regionale perché  troppo impegnata nella segreteria del sottosegretario Davide Faraone. Il segretario regionale del Pd siciliano ha annunciato ieri in conferenza stampa i nomi dei componenti della nuova segreteria. “Una segreteria regionale profondamente rinnovata – ha detto -  tutti under 40 selezionati con l intento di dare una forte impronta di innovazione”.

Articolo pubblicato il 28 marzo 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Fausto Raciti
Fausto Raciti


´╗┐