Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Lea e Cup: cammino in salita
di Serena Giovanna Grasso

Livelli essenziali di assistenza fuori standard: vaccinazioni, screening, numero posti residenziali, percorso nascita. Il Centro unico prenotazione regionale iniziato nel 2010 non esiste ancora

Tags: Livelli Essenziali Di Assistenza, Centro Unico Prenotazione, Sanità, Regione Siciliana, Lucia Borsellino



Incombe anche sulla Sanità l’inefficienza delle società partecipate. Basti pensare che il Centro unico prenotazione regionale, pensato per abbattere le liste di attesa in Sicilia, è stato pensato nel 2009 e affidato il 4 gennaio del 2010 a Sicilia e-Servizi spa per la realizzazione, ma ad oggi non è stato portato a termine. Per i malati siciliani nessuna certezza, anzi un’unica certezza: quella di attendere, sempre.
L’assessore Borsellino ha posto come elemento per la valutazione dei risultati dei dirigenti generali delle aziende del Servizio sanitario regionale il raggiungimento del livello standard per quelle prestazioni dei Livelli essenziali di assistenza che risultano ancora critiche, cioè vaccinazioni, screening, numero posti nella rete assistenziale anche per gli anziani e percorso nascita.
Ai dg il compito di realizzare appositi piani e darvi attuazione.

Articolo pubblicato il 03 aprile 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐