Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione responsabile del disastro Expo
di Raffaella Pessina

L’assessore all’Agricoltura, Nno Caleca, valuta l’azione risarcitoria e gioca a scaricabarile. Criticità e ritardi nella consegna dei locali del Cluster biomediterraneo

Tags: Cluster Biomediterraneo, Expo 2015, Ars, Regione Siciliana, Nino Caleca



PALERMO - La Regione sta valutando un’azione risarcitoria per i ritardi che riguardano la consegna dei locali del Cluster dell’Expo. È quanto ha riferito l’assessore all’agricoltura Nino Caleca nel corso dell’audizione all’Ars in commissione Attività produttive, riferendo di avere chiesto ad Expo una relazione tecnica che permetta di comprendere le criticità per rivedere la convenzione, oppure avviare una richiesta di compensazione o risarcimento.

“La ripartenza di Expo - ha detto Caleca - deve essere un’operazione avviata nella trasparenza assoluta ed ogni centesimo impegnato sarò reso pubblico sul sito, ‘Siciliabiomediterraneo’, dove a breve saranno pubblicati nel dettaglio tutti gli impegni di spesa del Cluster”. Caleca pubblicherà anche l’elenco di coloro che hanno ottenuto denaro dalla regione per l’Expo. “Ho chiesto a Dario Cartabellotta chiarezza sui contratti del Cluster nei confronti di terzi, sulla gestione del conto separato e su chi ha ricevuto le somme erogate da questo conto”. Secondo quanto afferma l’assessore, compaiono nei decreti di impegno somme per 100 mila euro per incarichi professionali. “Non darò nemmeno un soldo a Manpower per il personale impiegato nel Cluster, prima voglio valutare se possiamo utilizzare il personale della Regione della Ex Fiera del Mediterraneo”.

Il presidente della commissione di merito, Bruno Marziano, ha detto che è stato chiesto al governo di valutare azioni per recuperare almeno parte dell’investimento e a giugno si terrà una nuova riunione per conoscere i risultati di tale azione.

Sempre in tema di attività produttive, Piro Alongi (Ncd) ha chiesto al presidente Bruno Marziano la convocazione di una seduta straordinaria per discutere sulla mancata risposta da parte del governo della Regione alla Italkali per l’autorizzazione ad effettuare nuove ricerche nella zona delle Alte Madonie. Secondo Alongi  “La richiesta dell’Italkali è stata avanzata ormai quattro anni fa e non si comprende quali possano essere i motivi di questa mancata risposta che speriamo sia comunque in buona fede, se pur sempre di sciatteria dovremmo parlare”.
 
Intanto, molti eventi tra cui incontri, dibattiti , spettacoli e proiezioni sono previsti in questo fine settimana per ricordare Giovanni Falcone, il magistrato che ha perso la vita combattendo la mafia, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.
 
Al corteo che il 23 maggio si muoverà dall’Aula bunker parteciperà anche una delegazione di giovani vietnamiti. Ieri è atterrato all’aeroporto di Palermo “Falcone Borsellino”, il Boeing 767 di Meridiana proveniente da New York con a bordo un gruppo studenti americani, in città per l’occasione.
 
Gli studenti, di età tra 13 e 18 anni, frequentano il Columbus Height Educational Campus di Washington DC. A differenza dello scorso anno, “l’aereo della legalità” della compagnia Meridiana, partner dell’iniziativa, che opera da Palermo il volo diretto da e per New York, ha anticipato di due giorni il suo arrivo nel capoluogo siciliano. Nel tempo che avranno a disposizione, gli studenti saranno impegnati in una serie di attività di laboratorio e di incontri.

Articolo pubblicato il 22 maggio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
L’assessore all’Agricoltura Nino Caleca
L’assessore all’Agricoltura Nino Caleca