Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Expo di Milano 2015: un’occasione irrinunciabile
di Serena Giovanna Grasso

L’esposizione delle bellezze culinarie e architettoniche. A disposizione un’equipe di guide

Tags: Expo 2015



MILANO – Indimenticabili i titoli dei giornali che a pochi giorni dall’inaugurazione dell’Expo di Milano definivano l’esposizione universale come un grande flop. Eppure è tutto da rivalutare. Infatti, al contrario, l’esposizione universale rappresenta una grande opportunità capace di attrarre non solo gli stranieri, ma anche gli italiani e gli stessi milanesi. Svariate le attrattive offerte, al punto tale da riuscire a prescindere il tema di fondo dell’esposizione universale. Infatti, Expo non vuol dire unicamente alimentazione e tutto ciò che ad essa concerne; ma rappresenta anche un’attrattiva sotto il profilo architettonico. Un esempio è costituito dalla “Lake arena”, un bacino d’acqua circondato da gradinate dalla capienza di 3.000 spettatori intorno una piazza con circa cento alberi disposti secondo file concentriche capace di accogliere 20.000 persone.
 
Ma il simbolo per eccellenza è rappresentato dall’Albero della vita, quella grande struttura in legno e acciaio dell’altezza di 37 metri collocata in posizione centrale rispetto alla Lake arena, che la sera offre uno spettacolo particolarmente magico grazie ai giochi cromatici derivanti dal cambio di luci.

Come ogni meta turistica che si rispetti, è possibile fare riferimento ad una preparata equipe di guide turistiche abilitate professioniste che guideranno i visitatori all’interno del milione di metri quadri nel quale si estende l’Expo.
 
Le visite, che si articoleranno tra uno o più clusters e tra una o più aree tematiche, possono essere di due tipologie: personalizzate o schedulate. Rispetto alla prima tipologia, si tratta di visite per un massimo di 30 persone confezionate su misura del committente dal costo base di 366 euro. Mentre le visite schedulate consistono di percorsi già pronti, pensati al fine di visitare i punti salienti dell’esposizione, per un costo di 20 euro per gli adulti ridotto a 12 euro nel caso di under 14 e over 65. In entrambi i casi è necessario effettuare la prenotazione inviando una mail all’indirizzo visitexpo@exploratourism.it.

Mentre chi preferisce muoversi in autonomia può usufruire della “People mover”, il servizio di navetta gratuito che compie un percorso circolare lungo il perimetro del sito espositivo ed agevola gli spostamenti su una superficie letteralmente sterminata. L’autobus dalla capienza pari a 28 passeggeri circola ogni sette minuti ed effettua dieci fermate lungo i punti nevralgici della manifestazione.

Una curiosità probabilmente sconosciuta alla stragrande maggioranza consiste nella rilevante riduzione del costo del biglietto per chi visita l’Expo nella fascia oraria 19 – 23. Infatti, il costo corrisponde a soli cinque euro, cosicché la movida milanese si sta spostando verso l’Expo a beneficio degli oltre 150 ristoranti, chioschi, bar e postazioni street food collocati all’interno, svuotando la città.
Dunque, in base alla descrizione effettuata fino a questo momento è impossibile non vedere l’efficienza organizzativa. Dunque, non si può certamente parlare di flop; anzi, al contrario, si parlerà di occasione irripetibile ed irrinunciabile.

Articolo pubblicato il 20 giugno 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus