Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Accordo su Grecia, anche se non oggi
di Redazione

La Commissione europea ha valutato positivamente "la nuova proposta del governo greco, firmata dal premier Alexis Tsipras". È stata fatta molta strada nelle ultime ore, forse firma a fine settimana

Tags: Grecia, Alexis Tsipras, Unione Europea



BRUXELLES (askanews) - "Abbiamo fatto molta strada da quando, la settimana scorsa, le proposte greche erano ferme allo 0,004% del Pil per i tagli alle pensioni o alla riforma dell'Iva con un impatto dello 0,7%". Lo hanno detto oggi a Bruxelles fonti della Commissione europea, commentando positivamente "la nuova proposta del governo greco, firmata dal premier Alexis Tsipras", ricevuta nelle ultime ore, che sembra raccogliere gran parte delle richieste avanzate dalle istituzioni rappresentanti i creditori (Commissione Ue, Bce, Fmi), nel negoziato sul prolungamento del programma di salvataggio della Grecia.

"Siamo molto, molto, molto vicini" a un accordo, hanno osservato le fonti, anche se la firma non arriverà oggi. Inoltre, hanno spiegato, "su alcuni punti la proposta greca è anche più ambiziosa di quanto pensassimo".
Secondo le fonti, la riunione dell'Eurogruppo di oggi pomeriggio dovrebbe produrre "un buon passo avanti" nel negoziato, sulla base del quale si potrà lavorare all'eurosummit, convocato per stasera alle 19. "Ma non sarà il passo finale" per la riunione dei capi di Stato e di governo dell'Eurozona, che dovrebbe discutere un "pacchetto completo" a livello politico, comprendente anche un nuovo impegno sull'alleggerimento del debito pubblico di Atene.

"E' un momento molto importante, ma non ci si può aspettare una proposta complessiva e un accordo completo con un memorandum firmato, tutto nello stesso giorno", hanno concluso le fonti, indicando nel Consiglio europeo, comunque vicinissimo, di giovedì e venerdì il punto di caduta possibile dell'accordo.
 
Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha confermato che si terrà una nuova riunione straordinaria dei ministri delle Finanze sulla Grecia questa settimana. "Abbiamo accolto positivamente le nuove proposte, ma dato che c'è stato veramente troppo poco tempo per esaminarle le istituzioni coinvolte hanno potuto fornirci solo un prima impressione", ha spiegato durante una conferenza stampa.

"Ora bisogna esaminare nei dettagli le singole proposte. Se va tutto bene - ha aggiunto - ci sarà un altro incontro dell'Eurogruppo più avanti per avere una valutazione definitiva".
Dichiarazioni che di fatto sanciscono la ripartenza dei negoziati dopo una lunga fase di stallo.

Articolo pubblicato il 22 giugno 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus