Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia č su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Siracusa - Vendicari senza parcheggi
di Giuseppe Solarino e Dario Raffaele

Disagi e mancanza di sicurezza per raggiungere la riserva naturale e le spiagge Cala Mosche ed Eloro. Nell’area di sosta Marianelli continui furti e automobili danneggiate

Tags: Eloro, Cala Mosche, Turismo, Vendicari, Siracusa, Noto



NOTO (SR) - Località di mare tra le più belle del litorale di Noto come la riserva naturale di Vendicari, Cala Mosche ed Eloro sono difficili da fruire da parte dei turisti a causa della mancanza di idonei parcheggi e di sicurezza.

In questi ultimi mesi, a causa di un crollo del muro di contenimento verificatosi alla fine dello scorso dicembre, il parcheggio del lido di Noto è stato interdetto al pubblico. In attesa della riapertura di detto parcheggio molti turisti, ora che la stagione balneare è iniziata, sono stati costretti a lasciare l’automobile nella zona Marianelli. Si tratta di un’area non sorvegliata, in cui si accede dopo aver percorso una strada sterrata, dove le auto frequentemente sono state oggetto di furti e di danneggiamenti.

All’inizio del mese corrente i lavori di ricostruzione del muro di contenimento nel piazzale di Lido di Noto crollato sono stati ultimati. L’assessore comunale ai Lavori Pubblici del comune di Noto, Enzo Medica, l’ingegnere Giuseppe Favaccio, dirigente del Settore 3 e l’ingegnere Salvatore Landolina, hanno dato l’autorizzazione per la riapertura ai bagnanti della spiaggia sottostante, mentre restano da completare i lavori per il piazzale; in quest’ultimo la fase di riempimento è quasi completa e, dopo la messa in opera dell’asfalto, potrà essere riaperta. Per quanto riguarda Vendicari, lo scorso 15 giugno, la Guardia di Finanza di Siracusa ha disposto il sequestro di un’ampia area della riserva che era adibita a parcheggio. Si tratta di un’area protetta di circa duemila metri quadrati, nel cuore dell’Oasi Faunistica di Vendicari. In detta area una società, con sede a Catania, aveva messo in essere un parcheggio a pagamento modificandone la destinazione d’uso. Il parcheggio veniva gestito in assenza delle necessarie autorizzazioni ed in violazione del Regolamento della Riserva, interessando per circa il 50% la cosiddetta zona “A”, nella quale è vietato l’ingresso di veicoli di qualsiasi genere, mentre la restante parte è riservata ad esclusivo uso agricolo. Evidenti i danni di natura ambientale.

Per fornire più servizi sia ai cittadini che ai turisti, il Comune di Noto ha intensificato il trasporto pubblico verso le contrade di mare. Dal 19 giugno al 12 settembre, delle navette partono dalla Villa comunale per raggiungere le contrade di Calabernardo, Noto Marina ed Eloro. Il Comandante dei Vigili Urbani di Noto, Rosario Toma, ha dichiarato per quanto riguarda il problema dei controlli e della sicurezza che “Il territorio di Noto è vasto e ci vorrebbe un grande spiegamento di forze. Abbiamo solo 8 vigili e 11 ausiliari. Abbiamo una pattuglia di mattina ed una di pomeriggio. Dovremmo chiamare rinforzi da altre amministrazioni nel periodo estivo ed avere almeno uno spiegamento di 30 uomini per controllare il territorio fino a mezzanotte e le due di notte. Attualmente assieme alle altre forze di Polizia facciamo del nostro meglio ma c’è il problema della coperta corta”.

Insomma, per la sicurezza all’interno dell’unico parcheggio (non autorizzato) disponibile, il Marianelli, sembra che non ci siano soluzioni imminenti. Un consiglio ai turisti: evitate di lasciare borse e zaini a vista in macchina e, per quanto possibile, evitate di parcheggiare nelle zone più remote del posteggio (sono più nascoste e accessibili ai ladri). La soluzione migliore resta comunque il parcheggio a Noto e il bus navetta.
 

 
Corrado Bonfanti, sindaco di Noto
 
In merito al problema parcheggi nella zona balneare netina, Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, ha dichiarato: “La chiusura di tre parcheggi in queste aree comporta dei problemi per la sicurezza e per l’ordine pubblico. Per quanto riguarda la situazione dei parcheggi nelle aree protette stiamo cercando di comprendere quali sono state le ragioni che hanno posto in essere l’attività del magistrato. In questi giorni ci sarà un’udienza per stabilire se revocare il sequestro del parcheggio di Vendicari. Gli altri non sono sottoposti a sequestro, ma azioni cautelative da parte dei proprietari che stanno verificando se e quali ulteriori autorizzazioni debbono avere. Ma il problema dovrebbe essere risolto a giorni. La chiusura determina la ricerca di altri spazi che creano problemi alla sicurezza ed all’ordine pubblico. Bisogna ripristinare l’equilibrio precedente tenendo conto dell’attività dei magistrati e di riportare l’organizzazione e la sicurezza. Stiamo cercando di porre in essere alcune iniziative per risolvere il problema in queste aree. Ritengo che tutti dobbiamo controllare il territorio. Stiamo facendo una serie di attività ma anche le altre forze dell’ordine debbono collaborare. Al momento in queste aree non è prevista l’apertura di nuovi parcheggi. Dobbiamo migliorare la situazione nelle aree di preriserva”.

Articolo pubblicato il 13 luglio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
La spiaggia di Eloro
La spiaggia di Eloro
Cala Mosche
Cala Mosche
Il parcheggio di Marianelli
Il parcheggio di Marianelli
UnÂ’auto con i vetri rotti in seguito a furto
UnÂ’auto con i vetri rotti in seguito a furto