Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Comuni bocciati in trasparenza
di Rosario Battiato

In Sicilia volutamente ignorati gli strumenti digitali per combattere corruzione, privilegi e inefficienza nella Pa. Informazioni negate ai cittadini: la disorganizzazione impedisce il funzionamento

Tags: Comuni, Pubblica Amministrazione, Trasparenza



PALERMO - Comuni e cittadini non riescono a comunicare, anche perché i primi non utilizzano nel migliore dei modi le tecnologie che si sono sviluppate (a una velocità esponenziale) negli ultimi anni.
Qualche passo in avanti è stato fatto soltanto sul fronte social network, ma per il resto la situazione è negativa. Open data, canali video sul web e applicazioni per smartphone e tablet non vengono presi in considerazione così come viene fatto, al contrario, nelle altre regioni d’Italia (in particolar modo nel Nord-Est della Penisola).
E così non soltanto continua ad ampliarsi il gap con il resto del Paese, ma i cittadini si sentono sempre più lontani da una Cosa pubblica percepita come isolata e inaccessibile, in cui la massima trasparenza, almeno per il momento, resta soltanto una bellissima utopia.

Articolo pubblicato il 28 luglio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐