Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Treni, le Frecce si fermano a Reggio
di Rosario Battiato

L’immagine ufficiale del Gruppo Fs-Trenitalia è l’emblema della sistematica esclusione della Sicilia dal trasporto veloce. Circa tre ore per Palermo-Catania (200 km), come Roma-Milano (560 km)

Tags: Treni, Trasporto, Sicilia, Fs, Trenitalia



PALERMO – Dalla differenza tra sistema ferroviario siciliano e quello centro settentrionale d'Italia passa anche parte delle difficoltà produttive e turistiche dell'Isola. Una voragine, ribadita anche dal ministro Delrio in visita a Catania nei giorni scorsi, confermata ulteriormente dai dati che riguardano treni e strade ferrate nell'Isola. E non mancano soltanto le tre Rrecce (rossa, argento e bianca) che, nella migliore delle ipotesi, si fermano a Reggio Calabria, ma in passato sono stati latitanti anche gli investimenti per sostituire mezzi vecchi e potenziare una rete decisamente arretrata.
Adesso qualcosa sta cambiando e governo e Ferrovie stanno lavorando per colmare questo disastro infrastrutturale. I siciliani sperano pure che si faccia in fretta, perché altre promesse in passato si sono infrante col passare dei governi.

Articolo pubblicato il 31 luglio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus