Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Carinzia, itinerario in bici per una vacanza allÂ’insegna dello sport e della natura
di Nicoletta Fontana

Esperienze emozionanti in un paesaggio unico fatto di laghi incantevoli e montagne maestose uniche nel loro genere

Tags: Carinzia, Turismo, Percorsi, Itinerari, Bicicletta



Lontani dalle città e dalle spiagge affollate di agosto, la Carinzia ci regala una vacanza immersi nel verde delle sue montagne all’insegna dello sport in uno stretto contatto con la natura.
Siamo nella Ciclovia Alpe-Adria per trascorrere una settimana partendo in sella alla  nostra bici da Salisburgo attraverso il Parco Nazionale Alti Tauri in Carinzia.
L’itinerario si svolge principalmente in discesa e si conclude, quindi anche adatto a famiglie con bambini e finisce  in Italia sulle coste dell’Adriatico.

Il paesaggio si alterna tra montagne maestose, valli soleggiate e laghi incantevoli. E più si va verso sud, più dolce e ameno si fa il panorama fino a quando finalmente si possono bagnare i piedi nel mare italiano.
Ma prima si percorre da Tarvisio quella che molti ciclisti considerano la più bella pista ciclabile d’Europa: la ciclovia che segue il tracciato abbandonato della vecchia ferrovia austroungarica. Il ritorno al punto di partenza si effettua in treno con partenza da Udine due volte al giorno.

Il percorso è interessante anche dal punto di vista culinario, con le specialità della cucina carinziana dell’Alpe Adria, in particolare al pesce da degustare a Villach, quelle italiane nelle trattorie di Tarvisio o Udine e con le prelibatezze tipicamente slovene da assaggiare a Bled, Kranjska Gora o Nova Gorica.
Spostarsi in bici  significa vivere esperienze emozionanti in uno scenario di laghi e monti unico nel suo genere.
Si attraverseranno un “mare” di piccoli laghi balneabili dalle acque cristalline e incontaminate, ottimi pit-stop per infrenscarsi e fare dei pic-nic.

Ad esempio la Drauradweg che costeggia la Drava, la Via Carinzia nell’angolo più soleggiato della regione o l’Alpe-Adria-Radweg che arriva dalla Carinzia fino all’Adriatico. Spostarsi in bici  significa vivere esperienze emozionanti in uno scenario di laghi e monti unico nel suo genere.
Le acque pulitissime dei laghi carinziani regalano un ottimo pesce che consentirà di  apprezzare la gastronomia locale.
Lo si potrà gustare appena pescato e grigliato, sulle terrazze di splendidi ristoranti affacciati sull’acqua. Tutta la cucina carinziana, del resto, è una scoperta, grazie agli ingredienti freschi e genuini e a un’antica tradizione culinaria che si fonde con le interpretazioni innovative di abili chef.. Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere una vacanza straordinaria per lo straordinario paesaggio di laghi e montagne, graziosi borghi storici, vastissima mete per escursioni,  senza contare l’atmosfera che qui è unica e accattivante, frutto di un riuscito mix di leggerezza e voglia di vivere che finisce per contagiare anche visitatori e vacanzieri.
Il materiale cartografico, informazioni dettagliate, e appositi pacchetti per la Ciclovia Alpe-Adria si trovano sul sito www.alpe-adria-radweg.com, e sull’ app dedicata alla Ciclovia Alpe-Adria, per ottenere le migliori informazioni di tutto il percorso.

Articolo pubblicato il 31 luglio 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus