Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Tav leggera, ultimo treno per l’Isola
di Rosario Battiato

Ferrovia: a ottobre via ai cantieri propedeutici tra le stazioni di Bicocca e Catenanuova. Dal 2020 si viaggerà a 200 km/h. Lavoro per 1.900 maestranze al mese. Disponibili 830 mln su 8,9 mld

Tags: Tav, Trasporti, Infrastrutture, Ferrovie



PALERMO – Ancora cinque anni di attesa e la Sicilia potrebbe finalmente avere il suo primo tratto di linea Alta velocità/Alta capacità che coprirà la tratta compresa tra Bicocca e Catenanuova. Serviranno ancora più tempo e altri soldi, visto che al momento sono disponibili appena 830 milioni su 8,9 miliardi necessari per completare il progetto, per poter finalmente avere una linea veloce che colleghi Catania con Palermo e Messina.
Piccoli passi in avanti per un piano che rientra nelle necessità imposte dalla nuova rete di trasporto europea e in particolare dal corridoio Scandinavia Mediterraneo che interesserà anche la Sicilia.
A confermare le tempistiche e a fornire tutti i dettagli utili è stata l'Italferr, la società di ingegneria del Gruppo Fs Italiane, tramite il suo ad Matteo Triglia.

Articolo pubblicato il 07 agosto 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Il nuovo collegamento ferroviario Palermo-Catania-Messina
Il nuovo collegamento ferroviario Palermo-Catania-Messina