Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Contratto di programma, i numeri dell'Anas
di Rosario Battiato

A19 Palermo-Catania e dintorni: previsti interventi anche sulla strada a scorrimento veloce Licodia Eubea (innesto SS 117bis). Oltre un miliardo d’investimenti: 42 gli interventi per 127,4 milioni di euro di spesa totale nell’Isola

Tags: Anas, Cipe, Autostrada, Strada, Gianni Vittorio Armani, Viabilità, Sicilia, Viadotto Himera, Palermo-catania



PALERMO – Venerdì scorso sono stati consegnati i lavori sulla A 19 alle imprese aggiudicatarie. Un evento atteso dallo scorso aprile per avviare il ripristino della viabilità tra Palermo e Catania e che è diventato un prologo del più complessivo contratto di programma 2015 approvato dal Cipe, l'atto che regola i rapporti tra il ministero delle Infrastrutture e Anas in ordine agli investimenti per la realizzazione di nuove opere e la manutenzione della rete stradale di interesse nazionale. L'ammontare nazionale, pari a 1,1 miliardi di euro per 254 opere, vede 422 milioni per il Mezzogiorno (38,7% del totale) e 42 interventi in Sicilia per 127,4 milioni di euro (11,68%).

C'è una importante novità che sta alla base del nuovo Contratto di programma e rientra nella più generale logica imposta dal governo Renzi ai nuovi finanziamenti che riguardano la certezza di spesa e la qualità del lavoro svolto. Anche la manutenzione straordinaria delle autostrade avrà una nuova peculiarità: per la prima volta l’Azienda verrà valutata sulla base di precisi indicatori di performance che misureranno la qualità dei servizi offerti da Anas ai propri clienti, prevedendo anche penali specifiche.

“Il nuovo contratto di Programma – ha dichiarato Giovanni Vittorio Armani, presidente di Anas –  costituisce un fortissimo cambiamento, una vera e propria discontinuità rispetto al passato, perché pone al centro della nostra attività la manutenzione straordinaria della rete stradale ed autostradale e persegue l’obiettivo strategico di valorizzare e conservare gli asset esistenti, che costituiscono il grande patrimonio che Anas ha in gestione. Un patrimonio che è costituito dalla grande rete delle strade statali che attraversano il nostro Paese”.

Nell’ambito del Contratto di Programma Anas approvato dal Cipe, per la regione siciliana sono previsti interventi per un importo complessivo di oltre 127 milioni di euro. I lavori riguarderanno l’installazione di nuove barriere di sicurezza nonché il rifacimento di estesi tratti di pavimentazione della rete stradale siciliana. Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria delle opere d’arte sono previsti interventi su sei viadotti dell’A19 e su due viadotti rispettivamente della SS115Quater e della SS 115. In questo ambito sono ricompresi anche i lavori di demolizione e ricostruzione della carreggiata in direzione Catania del Viadotto Himera e la realizzazione della bretella provvisoria. Per tutti questi interventi sono previsti investimenti per circa 68,4 milioni di euro (30 milioni per la demolizione e la ricostruzione del viadotto Himera, sulla A19 Palermo-Catania).

“Sempre nell’ambito del Contratto di Programma – ci informano dall'Anas –, sono inoltre previsti interventi di manutenzione straordinaria degli impianti (galleria Palomba lungo la A19) ed adeguamenti e messa a norma di impianti di illuminazione degli svincoli, anche con l’utilizzo di tecnologie led. Per quanto riguarda le nuove tratte stradali, sono previsti interventi sulla strada a scorrimento veloce Licodia Eubea – A19 nel tratto svincolo Regalsemi - innesto SS 117bis”.
 


Manutenzioni & C., gli altri lavori programmati
 
PALERMO – Tutti gli interventi dell'Anas sul territorio isolano in termini di manutenzione straordinaria e nuove costruzioni sono mappati sul sito nazionale. Attualmente ce ne sono 33 (25 per manutenzione straordinaria e 8 nuove costruzioni) per un importo di spesa complessivo pari a 1,8 miliardi di euro. Le arterie coinvolte sono A19 Palermo-Catania, A29 Palermo-Mazara del Vallo, A29 dir – Alcamo-Trapani, tangenziale ovest di Catania, SS 114 orientale sicula, 115 sud occidentale sicula,  ss 120 dell'Etna e delle Madonie, ss 121 catanese, ss 122 agrigentina, ss 187 di Castellammare del Golfo, ss 189 della Valle del platani, ss 191 di Pietraperzia, ss 194 ragusana, ss 417 di Caltagirone, ss 640 di Porto Empedocle e ss 683 Licodia – Eubea – Libertinia.
Tra le le grandi opere segnalate, invece, c'è l'Agrigento-Caltanissetta (la strada statale 640 di Porto Empedocle), inserita già con delibera Cipe n. 121 del 12 dicembre del 2001 nel primo programma delle infrastrutture strategiche. Il valore complessivo si aggira sul miliardo e mezzo.
Dei due megalotti in cui è stato suddiviso il progetto di adeguamento il primo è stato quasi ultimato, mentre per il secondo (990 milioni di investimento) la consegna dei lavori è avvenuta nell'ottobre del 2012 e alla data del 31 aprile 2015 lo stato di avanzamento era pari al 47%.

Articolo pubblicato il 11 agosto 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus