Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Stati generali Turismo, iniziativa Pd a settembre
di Raffaella Pessina

Il capogruppo all’Ars, Antonello Cracolici: “Per un confronto internazionale”. Dotarsi di tutti gli strumenti per fare crescere il settore

Tags: Ars, Leoluca Orlando, Anci Sicilia, Antonello Cracolici



PALERMO - Mentre l’Assemblea regionale è in ferie e i deputati in vacanza, i comuni della Sicilia lanciano l’allarme emergenza finanziaria con Leoluca Orlando presidente dell’Anci Sicilia, che ha detto che molte amministrazioni, per mancanza di liquidità, non sono nelle condizioni di pagare gli stipendi ai dipendenti e di assicurare i servizi essenziali ai cittadini.
 
Orlando auspica che le assicurazioni fornite dal governo regionale “si realizzino, prima possibile, in provvedimenti concreti in favore dei Comuni e soprattutto a tutela delle fasce piu’ disagiate delle nostre comunità, come disabili, bambini e anziani, che, con il perdurare della disastrosa situazione finanziaria in atto, diventeranno, purtroppo, vittime di ulteriori e inevitabili tagli”.

Intanto il capogruppo del Pd all’Ars Antonello Cracolici riferisce che “Il gruppo parlamentare sta organizzando gli Stati generali del Turismo in Sicilia, che si terranno a settembre per un confronto a 360 gradi su uno dei settori di maggior importanza per lo sviluppo economico e culturale dell’isola”. “Il boom di turisti in arrivo nell’isola – ha aggiunto Cracolici – dimostra l’importanza e la necessità di dotarsi di tutti gli strumenti necessari a sostenere e far crescere il comparto”.

Gli Stati generali vedranno la partecipazione di esperti e operatori del settore, parlamentari, rappresentanti degli enti locali e delle istituzioni: serviranno a raccogliere idee, contributi, saranno l’occasione per un confronto sui meccanismi turistici attivati a livello internazionale che possono essere ‘importati’ nell’isola.

Infine il Movimento Cinque Stelle esorta il governatore Crocetta ad utilizzare il ddl a loro firma sul reddito di cittadinanza che si trova da tempo in commissione quinta (lavoro). “Meglio tardi che mai - scrivono in un comunicato - Finalmente anche Crocetta si è accorto della validità della nostra proposta relativa al reddito di cittadinanza, tanto da metterla tra le cose da fare a settembre. Bene, non è importante chi faccia le cose. è importante che le cose buone si facciano”. “Non denigreremo ora il progetto - dicono i deputati - solo perché il governo si accorge che è buono”.

Articolo pubblicato il 14 agosto 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐