Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione, Cartabellotta tra i commissari confermati
di Raffaella Pessina

Solo due cambi: a Enna Giovanni Corso che lascia Siracusa a Antonio Lutri. Nelle ex province fino a elezione nuovi organi il 30 novembre

Tags: Ars, Regione Siciliana, Rosario Crocetta, Dario Cartabellotta



PALERMO - Giunte quasi al capolinea le ferie per gli abitanti di Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana. I lavori parlamentari infatti ricominceranno mercoledì della prossima settimana, come di consueto alle 16. Scarno l’ordine del giorno: interrogazioni ed interpellanze della rubrica Territorio e Ambiente.

Ieri intanto il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha incontrato a Roma il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, per discutere delle opere strategiche per la Sicilia da inserire nel Piano nazionale delle Infrastrutture. Insieme a Crocetta anche l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Giovanni Pizzo, il dirigente della Programmazione Vincenzo Falgares e il  segretario generale della Regione Patrizia Monterosso.

Sulla vicenda di un eventuale rimpasto ancora sembra non si siano spenti i riflettori e non solo sulla nomina di Antonio Fiumefreddo al Posto di Linda Vancheri alle Attività produttive, ma anche su altre eventuali poltrone, almeno secondo alcune voci di corridoio. Un rimpasto sicuramente farebbe piacere ai due maggiori partiti che appoggiano il governatore, l’Udc e il Pd. E proprio all’interno di quest’ultimo, sarebbe il gruppo degli ex Ds che gradirebbe qualche altro ingresso di deputati in giunta regionale. Questa strategia servirebbe per “blindare” la legislatura fino al suo termine naturale, nel 2017. In particolare si parlerebbe di un aggiustamento per la poltrona dell’Agricoltura, attualmente nelle mani di Sicilia Democratica, il movimento di Lino Leanza, venuto a mancare da poco tempo, e che si sta fondendo con il Pdr. Tra il suo leader Salvatore Cardinale e Rosario Crocetta non vi sarebbe un buon rapporto e di conseguenza potrebbe verificarsi un cambio al vertice dell’agricoltura.

Intanto il Presidente della Regione ha nominato i nuovi commissari delle ex province. Sette sono stati confermati nei ruoli ricoperti fino alla scadenza del mandato e due i cambi. Volti nuovi a Enna con Giovanni Corso, che lascia Siracusa, dove arriva Antonio Lutri. I nuovi organi istituzionali dovranno essere eletti entro il 30 novembre di quest’anno.

Alla guida del Libero Consorzio di Ragusa è stato confermato il direttore generale del Dipartimento Pesca della Regione siciliana, Dario Cartabellotta. “Il primo atto - annuncia Cartabellotta - sarà quello di chiedere subito un incontro con l’assessore regionale alle Autonomie Locali, Giovanni Pistorio, per risolvere la questione finanziaria ed evitare la dichiarazione di dissesto perché il nostro Ente ha, a differenza degli altri, una situazione anomala ovvero di non poter utilizzare gli avanzi di amministrazione e quindi necessita di un grosso trasferimento della Regione siciliana per chiudere il bilancio di previsione 2015. Conto di approvare il bilancio - ha concluso il commissario - entro il termine del 30 settembre con la copertura finanziaria dei servizi, a cominciare da quello per l’assistenza agli studenti disabili”.

Articolo pubblicato il 27 agosto 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐