Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Caccia al posto fisso, Poste italiane assume portalettere ed esperti di marketing
di Michele Giuliano

In tutto 8 mila i posti di lavoro a disposizione, molte opportunità anche nell’isola per diplomati e laureati. Si parte con contratti a tempo determinato, poi l’aspirazione è di rimanere dentro

Tags: Poste Italiane, Lavoro



PALERMO - Forse non si può al momento definire “posto fisso” ma quando si parla di Poste Italiane sicuramente l’idea è proprio quella.

In tanti in questo momento sono con le orecchie drizzate alla notizie che la società sta cercando personale in tutta Italia, Sicilia compresa. Specificatamente per l’isola si cercano nelle province di Palermo, Messina, Agrigento, Caltanissetta, Enna e Catania dei neolaureati in Discipline Economiche (Economia e Commercio, Economia Aziendale, Economia Istituzioni e mercati finanziari, Scienze bancarie ed Assicurative, Economia Intermediari finanziari, Scienze Statistiche, ecc.) per ricoprire incarichi nell’area professionale market-commerciale; nella sola provincia di Trapani si cerca invece un operatore per l’ottimizzazione dei processi operativi e logistici; e poi ancora figure di Front e Multilingue per lo sportello a Palermo; infine i portalettere in tutte le province. Entro il 2016 sono 8 mila le assunzioni in tutta Italia annunciate.

Sul sito di Poste italiane sono comparsi numerosi annunci e alcuni riguardano proprio la Sicilia. La figura più richiesta è quella del portalettere, ma non mancano i posti anche nell'area “market/commerciale”. Per candidarsi c'è tempo fino al 30 settembre. Per rivestire il ruolo di portalettere i requisiti richiesti sono: diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110; non saranno prese in considerazione candidature prive del voto del titolo di studio; patente di guida in corso di validità; idoneità alla guida del motomezzo aziendale.

La prova sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta il cui superamento è condizione essenziale senza la quale non potrà aver luogo l’assunzione; ed ancora il certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dall’Asp di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria Asp di appartenenza); conoscenze professionali, non sono richieste conoscenze specialistiche.

Ad essere offerti contratti a tempo determinato a decorrere da novembre 2015, in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata. Le province di assegnazione saranno individuate nell’ambito delle ‘Aree Territoriali’, in base alle esigenze aziendali. Solo qualora si sia in possesso dei requisiti richiesti, e dovessero emergere specifiche esigenze di personale a tempo determinato, si potrà essere coinvolti nel processo di selezione.
 


Come avverranno i vari step della selezione
 
Il processo di selezione inizia ricevendo una mail all’indirizzo di posta elettronica che il candidato indicherà in fase di adesione all’annuncio. Tale e-mail consiste nell’invito ad effettuare un test attitudinale “on line”, che rappresenta la prima parte del processo di selezione. L’e-mail sarà spedita dalla Società Shl Italy S.r.l. Unipersonale, incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione, e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare il test e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento. Il candidato quindi sarà tenuto a verificare periodicamente la propria casella di posta a partire dal mese da questo mese di ottobre. A seconda del fornitore della propria posta elettronica, la comunicazione potrebbe finire nella cartella spam e quindi si richiede di controllare anche quest’ultima. Solo qualora si supererà il test attitudinale on line, si verrà contattati da Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione che comprende un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo.

Articolo pubblicato il 24 settembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus