Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Crac Alitalia, condannati gli ex vertici
di Redazione

Secondo l'accusa si sarebbe trattato di una "dissipazione" dell'Alitalia con "operazioni abnormi sotto il profilo economico e gestionale" che avrebbero causato perdite per oltre 4 miliardi di euro fino al 2007

Tags: Alitalia



ROMA (askanews) - Gli amministratori sono responsabili del crac Alitalia. Lo ha deciso una sentenza dei giudici della VI sezione del tribunale di Roma che hanno dato 8 anni e otto mesi a Giancarlo Cimoli, già presidente e amministratore tra il maggio 2004 al febbraio 2007; sei anni e mezzo ha preso Pierluigi Ceschia, ex responsabile del settore finanza straordinaria; 6 anni sono stati inflitti a Gabriele Spazzadeschi, all'epoca direttore centrale del settore amministrazione e finanza; 5 anni sono invece stati dati a Francesco Mengozzi, ad dal febbraio 2001 al febbraio 2004.

Il tribunale ha deciso una serie di risarcimenti a favore delle parti civili. Sono stati poi assolti, con la formula di "non aver commesso il fatto" gli ex funzionari Giancarlo Zeni e Leopoldo Conforti; e "perché il fatto non costituisce reato" Gennaro Tocci, già responsabile del settore acquisti e gestione asset flotta dell'azienda. Cimoli, oltre all'accusa di bancarotta, erano attribuiti anche due episodi di aggiotaggio per la diffusione, tra il novembre 2005 e la primavera 2006, di notizie false idonee a provocare una sensibile alterazione dei valori del titolo Alitalia quotato sui mercati finanziari.
 
Secondo l'accusa si sarebbe trattato di una 'dissipazione' dell'Alitalia con "operazioni abnormi sotto il profilo economico e gestionale" che avrebbero causato perdite per oltre 4 miliardi di euro fino al 2007. Agli ex manager nel processo sono contestate, a seconda delle singole posizioni, le variazioni societarie degli anni 2001-2007: a Cimoli, Spazzadeschi e Ceschia si attribuisce la creazione di Alitalia Fly e Alitalia Servizi; a Cimoli, Spazzadeschi, Ceschia, Zeni e Conforti era attribuita, nel 2005 l'acquisizione di Volare Group, Volare Airlines e Air Europe; ancora a Mengozzi e Ceschia la decisione nell'estate 2003 di cedere Eurofly per 13 milioni di euro e due aerei per 3 milioni (con canoni di affitto che ammontavano a 6).

Articolo pubblicato il 28 settembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐