Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Gas naturale liquefatto, inizia il cammino per lo sviluppo
di Roberto Pelos

 Assopetroli si pone come obiettivo quello di realizzare i primi distributori di gnl in Italia. L’utilizzo di un prodotto ecosostenibile consente un maggior rispetto dell’ambiente

Tags: Gas Naturale, Assopetroli



PALERMO – Avviare l’iter per la costruzione dei primi distributori di Gas naturale liquefatto (Gnl) secondo quanto previsto dalla Commissione europea. è l’obiettivo di Assopetroli che a tal proposito ha organizzato, recentemente nel capoluogo siciliano, un incontro per discutere della strategia nazionale per lo sviluppo del Gnl in Italia dove dovrebbero essere realizzati dieci impianti per il rifornimento dei veicoli pesanti a Gnl.

Il governo italiano si propone, tra le altre cose, di ridurre l’impatto ambientale dei motori diesel nel trasporto via mare e su strada e, anche per questo motivo, ha preso l’impegno in sede parlamentare di mettere in atto iniziative per la realizzazione di centri di stoccaggio e ridistribuzione nonchè norme per la distribuzione del Gnl e di tagliare i costi di gestione, ormai divenuti insostenibili per tutti coloro che utilizzano i motori diesel e sviluppare dunque l’uso del Gnl.
“Ho notato un grande interesse da parte dei nostri associati intorno a questo obiettivo – ha sottolineato Luciano Parisi, coordinatore regionale di Assopetroli Sicilia – al fine di incentivare questo prodotto”.

“Si spera entro aprile 2016, - ha affermato Chiara Basile, membro a Roma del gruppo di lavoro sul Gnl – di dar vita ad un piano nazionale che preveda dei dettagli molto chiari su quello che dovrà essere in Italia lo stoccaggio, la distribuzione, e possibilmente la distribuzione di Gnl che oggi è un prodotto più economico, sicuramente pulito, molto più ecosostenibile rispetto agli altri idrocarburi, perché è necessario differenziare il più possibile le varie fonti di approvvigionamento, e perché a differenza di altri idrocarburi che sono stati presi in considerazione negli ultimi anni, che permettevano in effetti una resa molto più ecologica, abbiamo anche delle performance molto più simili a quelle della benzina e del gasolio. è versatile, - ha aggiunto - perché può essere utilizzato sia nel trasporto che nell’industria, nel riscaldamento, ecc”.

Assopetroli ha redatto un contributo al documento di consultazione per una strategia nazionale sul gas naturale liquefatto nell’ambito del Piano strategico nazionale del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise). Tra gli obiettivi più importanti da raggiungere ci sono: la continuità di una politica fiscale affidabile che consenta agli imprenditori del settore un rientro dagli investimenti necessari per la commercializzazione del Gnl; lo stoccaggio del Gnl anche in depositi di dimensioni ridotte per consentire una maggiore presenza sul mercato delle piccole e medie aziende; la redazione delle domande di autorizzazione su moduli unici a livello nazionale, prevedendo solo l’inserimento di dati consoni alle norme delle vigenti leggi in tema di semplificazione burocratica e amministrativa; provvedimenti che consentano agli imprenditori del settore di potere accedere rapidamente a forme di finanziamento e ad agevolazioni comunitarie, statali, regionali, locali, cui sia data la massima diffusione con ogni mezzo. Da registrare gli interventi di Gian Maria Orsolini, responsabile di rete Assopetroli e di Davide Maniscalco, manager di Sicilia Petroli.

Ma dove si pensa di realizzare in Sicilia gli impianti di Gnl? L’intenzione è quella di riqualificare il polo petrolchimico di Gela come deposito e di costruire altri impianti per la distribuzione in altre zone dell’Isola. Riguardo al fatto che il progetto - da parte di Enel-Nuove Energie - di realizzazione del rigassificatore a Porto Empedocle sia stato bloccato non si hanno ulteriori novità.

Articolo pubblicato il 10 ottobre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus