Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Incasso maggiore a Stato e ai pochi concessionari
di Maria Francesca Fisichella

In media per l’Erario circa 400 mln dal giocato di ogni regione. Settore fonte di occupazione fino a 80 mila persone

Tags: Scommesse, Monopoli Di Stato



Il settore giochi e scommesse va letto anche sotto il profilo occupazionale. Si stima che la fetta maggiore di risorse umane impiegate si concentri nell’area di distribuzione e raccolta (69 per cento). Mentre nell’ambito dei canali di vendita si stima un’occupazione complessiva di 70-80.000 posti di lavoro distribuiti tra bar, agenzie e corner, circoli privati, ristoranti, sale giochi, sale bingo, stabilimenti balneari, alberghi e banchi lotto. Tra le figure professionali impegnate - anche di alto profilo - programmatori, web master, ingegneri, web marketing manager e addetti customer care.

Ma come è possibile conoscere quanto viene versato dallo Stato nelle casse della Regione siciliana? Dall’esame del Rendiconto della Regione anno 2008, si legge al capitolo 1008 “Quota del 12,25 per cento dell’incasso lordo dei proventi derivanti dall’esercizio dei giochi di abilità e dei concorsi pronostici” una somma di 17,9 milioni di euro versati dallo Stato. Questo significa che dei 3,8 miliardi di euro giocati in Sicilia, solo 17,9 mln vanno alle casse della Regione, il resto allo Stato che ne versa una parte ai concessionari. Abbiamo interpellato l’Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato (Aams)  per conoscere gli importi che vanno allo Stato dalle giocate in Sicilia, ma l’ufficio stampa si è trincerato dietro “l’intenzione di pubblicare al più presto on line i dati di tutta Italia” dichiarando che al momento “non sono disponibili”.
Dal calcolo medio effettuato dividendo per le venti Regioni l’incasso dell’Erario anno 2008, dal giocato da ogni regione risulterebbe un incasso di 400 milioni di euro, 24 volte i 18 milioni incassati dalla Sicilia.

Articolo pubblicato il 07 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • I siciliani scommettono 4 miliardi -
    Con la crisi. Più poveri, ma pronti a sfidare la sorte.
    18 milioni di euro. La somma versata dallo Stato nelle casse della Regione dai proventi di giochi di abilità e concorsi pronostici è scritta nel capitolo 1008 del Rendiconto e per il 2008 è 17.865.105 euro.
    Palermitani più giocherelloni. Sono i palermitani a sfidare di più la sorte, infatti in Sicilia sono gli abitanti che spendono di più, ovvero 918 € pro capite contro i 751 della media Sicilia.
    (07 novembre 2009)
  • Sicilia prima in graduatoria di regioni con più povertà -
    Al Nord, invece c’è una percentuale molto più bassa pari al 4,9. Incidenza della povertà relativa pari al 28,8 per cento
    (07 novembre 2009)
  • Incasso maggiore a Stato e ai pochi concessionari -
    In media per l’Erario circa 400 mln dal giocato di ogni regione. Settore fonte di occupazione fino a 80 mila persone
    (07 novembre 2009)


comments powered by Disqus