Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia

Palermo - "Discarica in via Cuba, vertici Rap inadeguati". Marino replica: solo astio, valutiamo la querela
di Redazione

Botta e risposta tra il presidente della IV circoscrizione, Moncada, e il responsabile della municipalizzata. Presenza costante di rifiuti, appello per un intervento del sindaco Orlando contro il management

Tags: Palermo, Rifiuti, Silvio Moncada, Leoluca Orlando, Sergio Marino, Rap



PALERMO - La raccolta dei rifiuti in alcuni quartieri di Palermo va a rilento per alcuni guasti degli autocompattatori e i residenti gettato i rifiuti per strada bloccando il traffico. È successo in via Cuba. “Da una settimana - dice il presidente della IV Circoscrizione Silvio Moncada - chiedo al presidente della Rap, Sergio Marino, di intervenire e, ieri, ho inoltrato le foto della discarica al sindaco Orlando, senza ottenere risposta. Da anni chiedo una soluzione per la presenza costante della discarica a cielo aperto che si forma nella zona, nessuno però ha mai dato seguito alle soluzioni proposte da questa Circoscrizione. Il management della Rap è inadeguato: nonostante le promesse di miglioramento dei servizi, acquisto di mezzi nuovi e riorganizzazione aziendale i risultati sono nulli. Faccio un appello al sindaco - conclude Moncada - affinché provveda alla sostituzione dell’intero cda Rap, a cominciare dal presidente Marino, totalmente inadeguato a questo incarico”.

Replica il presidente della Rap Sergio Marino: “Spiace apprendere per mezzo stampa che il presidente della quarta circoscrizione Silvio Moncada continua, ancora una volta, a rivolgersi all’azienda con toni forti e astiosi. L’azienda ha più volte dimostrato una notevole attenzione nei confronti del territorio della quarta circoscrizione avviando, in ultimo, una iniziativa pilota di sperimentazione, unica nel territorio cittadino, di un modello di governo del territorio con il coinvolgimento di tutti i cittadini, commercianti, associazioni, volto all’utilizzo dei beni comuni e interrotta inopinatamente dallo stesso presidente”. “In riferimento ai ripetuti attacchi personali che il presidente della circoscrizione continua a fare nei confronti del Cda, - aggiunge - considerato che gli stessi travalicano i consueti rapporti istituzionali e che nella fattispecie risultano offensivi per i toni utilizzati, per le inesattezze riportate, il Cda della Rap annuncia che valuterà se sussistono le condizioni per sporgere querela”.

Articolo pubblicato il 18 ottobre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐