Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Bretella sulla A19, lunedì l'inaugurazione
di Rosario Battiato

Maltempo e complessità dei lavori ritardano l’ultimazione. Organizzata una conferenza di presentazione in Prefettura a Palermo. Forse il via libera la prossima settimana. Più cauta l’Anas: prima tutte le procedure di collaudo

Tags: Viadotto Himera, Anas



PALERMO – Ci sono voluti sette mesi, ma adesso la prima operazione per accorciare le distanze tra Catania e Palermo sembra in dirittura d’arrivo. Resta ancora qualche dubbio sulle date ufficiali visto che nessuno vuole sbilanciarsi sull’apertura al traffico della nuova bretella di collegamento dell’autostrada A19 in corrispondenza del viadotto Himera, i cui piloni hanno ceduto a causa di una frana nell’aprile scorso. L’unica certezza, al momento, è la conferenza di inaugurazione fissata per lunedì prossimo e che vedrà la presenza del ministro Graziano Delrio.

Dopo gli ultimi rinvii per il maltempo e i ritardi fisiologici – la prima data d’apertura era stata fissata per il 7 novembre – la patata bollente dell’ufficialità scivola di mano in mano. In linea di massima l’apertura della strada di collegamento dovrebbe avvenire nella stessa giornata di lunedì, anche se dall’Anas fanno notare che dovranno prima essere ultimate tutte le procedure di collaudo. Per lunedì si attende di sicuro la cerimonia in Prefettura, durante la quale è previsto un collegamento video in diretta con il tratto della A19 dove è stata realizzata la bretella.

Non sarà una rivoluzione in ogni caso. Il programma lavori per gli interventi relativi all’adeguamento della strada provinciale 24 e alla rampa di immissione in autostrada A19 hanno riguardato, riporta una nota del ministero, “l’adeguamento sede, bonifica, fondazione stradale, opere laterali di contenimento, adeguamento degli attraversamenti idraulici e dei ponticelli, realizzazione opere di margine (arginelli, zanelle, fossi di raccolta delle acque), adeguamento del ponte sul fiume Himera, realizzazione del cassonetto e della bonifica stradale, realizzazione delle paratie di pali a protezione della rampa, scavo dei pozzi di fondazione della spalla di approccio al viadotto, demolizione dei cordoli e barriere del viadotto autostradale”. Un intervento che va avanti dalla consegna dei lavori avvenuta nella prima settimana di agosto.

Il percorso da compiere è semplice: venendo da Palermo bisogna imboccare lo svincolo di Scillato e quindi prendere il bypass che poi conduce direttamente alla A19. Per chi viene da Catania basta compiere l’operazione inversa. L’intervento, costato intorno a 9 milioni di euro e finanziato interamente con fondi Anas, dovrebbe permettere agli automobilisti di risparmiare almeno 40 minuti rispetto agli attuali tempi di percorrenza.

Gli investimenti di Anas, in attesa del grande piano previsto proprio per la A19 da 840 milioni di euro, proseguono anche su altri versanti. È di oltre 2 milioni e 500mila euro l’importo investito per lavori di manutenzione straordinaria relativi ad interventi di riparazione degli impalcati del viadotto ‘Petrulla’, situato lungo la strada statale 626/dir “Delle Valle del Salso”, nel territorio comunale di Licata, in provincia di Agrigento e al consolidamento della scarpata dello svincolo di Pietraperzia, situato lungo la strada statale 640/dir “Raccordo di Pietraperzia”, nel territorio comunale omonimo, in provincia di Enna. Due interventi che permetteranno la riapertura al traffico di un tratto chiuso dal luglio del 2014 della ss 626/dir “Delle Valle del Salso” e il ripristino della regolare transitabilità dello svincolo di Pietraperzia attualmente interessato da restringimento della carreggiata.
 

 
Limitazioni al traffico sulla A19 e sulla statale Palermo-Lercara
 
PALERMO - Anas comunica che, per lavori della Società Terna Reta Italia S.p.A. relativi alla manutenzione di un elettrodotto, lungo l’autostrada A19 “Palermo-Catania”, a partire dalle ore 7.00 di sabato 14 novembre e fino alle ore 18.00 di lunedì 23 novembre 2015, si rende necessaria l’istituzione del restringimento della carreggiata stradale – con chiusura alternata delle corsie di emergenza e marcia o di sorpasso – tra il km 23,700 ed il km 24,300. Nel tratto interessato dai lavori vigerà il limite di velocità di 60 km/h ed il divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli.
Inoltre, per il prosieguo dei lavori di ammodernamento del tratto Palermo-Lercara Friddi dell’itinerario Palermo-Agrigento si rende necessario prorogare – fino al prossimo 14 febbraio 2016 – la chiusura al traffico veicolare delle rampe di uscita (km 228,450) e di accesso (km 228,520) sulla corsia in direzione di Palermo dello svincolo di Cefalà Diana della strada statale 121 “Catanese”. I veicoli che percorrono la statale 121 verso Palermo, diretti al centro abitato di Cefalà Diana o diretti sulla statale 121 in direzione di Palermo potranno utilizzare lo svincolo di Villafrati al km 229,500.

Articolo pubblicato il 13 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus