Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

A Catania test gratuito per l'Hiv
di Redazione

Venerdì 27 sarà possibile effettuare l’esame presso la sede di via Finocchiaro Aprile

Tags: Hiv, Catania, Lila



CATANIA – Si avvicina l’1 dicembre e dunque anche la ricorrenza della Giornata Internazionale contro l’Aids. Numerose le iniziative che la sezione catanese di Lila Onlus - Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids organizza per sensibilizzare la cittadinanza. Dopo l’opportunità di ieri, venerdì 27 sarà nuovamente possibile effettuare gratuitamente il test rapido salivare per l’Hiv presso la sede Lila di via Finocchiaro Aprile 160, dalle ore 16.30 alle 19 con la presenza di un medico e di un counselor. 

Grazie a questo test condotto sui fluidi orali è possibile sapere nel giro di poche decine di minuti se si è contratto il virus dell’Hiv e attivarsi quindi per le cure e l’adozione di comportamenti corretti per prevenire la trasmissione ad altre persone.

La sezione catanese di Lila ha aderito alla Testing week, manifestazione internazionale dedicata al controllo dello stato sierologico che consente l’accesso al test in modo anonimo e in luoghi diversi dall'ospedale. Ancora oggi troppe poche persone in Italia non sanno dell’esistenza dei test rapidi. Per questo, fino al 6 dicembre, Lila promuove la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con sms solidale al 45504 “Fatti un regalo: fai il test!” con la quale intende diffondere la conoscenza del test rapido salivare.

Si stima che nel nostro Paese a esserne inconsapevoli siano dal 13 al 40% in più delle oltre 94.000 persone già accertate, per un totale di 100/150mila casi (Istituto Superiore di Sanità). Un dato che va di pari passo con quello secondo cui in Italia oltre il 50% delle persone scopre di avere contratto l’HIV in una fase molto avanzata dell’infezione.

Le attività di Lila Catania per la giornata mondiale per la lotta all’Aids si concludono lunedì 7 dicembre con il convegno “L’accesso alle cure” in cui saranno presentati i dati finali di “Solidarietà senza Frontiere”, iniziativa che ha ricevuto il contributo dell'otto per mille della Chiesa Valdese per facilitare l'accesso ai servizi di salute e prevenzione dei migranti che vivono nella città siciliana.

Articolo pubblicato il 25 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus