Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Condanna alla Monterosso. M5S: "Regione recuperi le somme"
di Raffaella Pessina

Il M5s ha presentato un’interpellanza al presidente Crocetta e all’assessore Baccei. Si chiede di conoscere i provvedimenti che adotterà il Governo

Tags: Ars, Patrizia Monterosso, M5s, Giorgio Ciaccio



PALERMO - Il gruppo del Movimento Cinquestelle all'Ars ha presentato una interpellanza al presidente Crocetta e all'assessore per l'economia Baccei per conoscere “Quali provvedimenti sta adottando o adotterà il Governo per dare seguito alla recente condanna della Corte dei conti per la questione extra budget della Formazione nei confronti della dottoressa Monterosso e di altri dirigenti ed ex assessori della Regione".
 
Nella fattispecie si vuole conoscere se l'esecutivo ha avviato le procedure per il recupero dei crediti erariali accertati giudiziariamente dalla sezione d’appello della Corte dei conti per la Regione siciliana, che lo scorso 21 luglio ha condannato in maniera definitiva il segretario generale della Regione ed altri dirigenti ed ex assessori al pagamento di cospicue somme per la concessione di extra budget agli enti di Formazione professionale (al segretario generale, toccherebbe il pagamento di quasi un milione e 300 mila euro).
 
Giorgio Ciaccio, capogruppo del Movimento, ha dichiarato che il governo in base alla normativa vigente deve individuare il responsabile della procedura per la riscossione dei crediti liquidati con sentenza dalla Corte dei conti, “per evitare di incorrere nella responsabilità erariale che scatta automaticamente nel caso di inosservanza del dovere di dare esecuzione ad una sentenza di condanna”.
“La mancata esecuzione della sentenza potrebbe comportare infatti la responsabilità erariale in capo al presidente della Regione per un importo pari a quello dovuto dai condannati , oltre agli interessi e rivalutazione monetaria”.

Articolo pubblicato il 26 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus