Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Via le partecipate, sì all'efficienza
di Serena Giovanna Grasso

In Sicilia una media di 109 dipendenti per ogni azienda pubblica, mentre in Lombardia sono appena 63. Servizi ai cittadini scadenti e bilanci in rosso: si trasformino in Dipartimenti

Tags: Partecipate, Corte Dei Conti, Sprechi, Regione Siciliana



PALERMO – Come rivelato dai dati recentemente diffusi dall’Istat, a livello nazionale è possibile rilevare la presenza di 10.964 aziende a partecipazione pubblica, di cui 7.767 in attività e 1.260 non in attività ma che hanno comunque presentato un bilancio nel 2013. Limitandoci ad analizzare esclusivamente le 7.767 imprese a partecipazione pubblica attive, nell’Isola rileviamo una presenza ammontante a 304 unità, all’interno delle quali è stato ben facile trovare un impiego per i 28.195 addetti. Un esercito di dipendenti, che però non corrisponde servizi efficienti ai cittadini.
E così la maggior parte delle partecipate pubbliche continua a produrre debiti, diventando un peso per la collettività utile soltanto a pagare quei fortunati che, aggirando l’ostacolo del concorso pubblico, hanno avuto l’occasione di entrarvi a far parte.
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 27 novembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus