Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Il Municipio di Catania accoglie cittadini e turisti
di Redazione

Guide etnee hanno accompagnato i visitatori alla scoperta dei segreti e delle opere d’arte custodite all’interno del Palazzo. In molti hanno assistito anche ai due concerti organizzati per l’occasione nel Salone Bellini

Tags: Catania, Enzo Bianco, Turismo



CATANIA - Oltre cinquemila persone, secondo le stime della Polizia urbana, hanno preso parte all’appuntamento con il “Municipio aperto” e con la musica nel Salone Bellini che, voluta dal sindaco Enzo Bianco, tanto successo aveva già fatto registrare nelle precedenti edizioni.

Anche stavolta grandi consensi sono stati registrati per l’accordo con l’Associazione guide turistiche Catania presieduta da Giusy Belfiore, che ha consentito ai gruppi di cittadini di esser condotti alla scoperta dei segreti delle opere d’arte custodite nel Palazzo degli elefanti da parte di guide specializzate: Cinzia Asero, Angela Arnò, Elfi Mayr, Giuseppe Restuccia, Sabrina Gurrieri, Vera Quattrocchi e Chiara Ponzo.

Numerose famiglie, con ragazzi e bambini, si sono soffermate nei saloni del Municipio ammirando le statue, i busti, gli arazzi e i quadri, in particolare quelli grandiosi di Giuseppe Sciuti e i ritratti dei primi cittadini catanesi custoditi nel corridoio principale del Palazzo. Curiosità anche per la collezione personale di statuine di elefanti del sindaco Enzo Bianco, nella sua stanza, dove il primo cittadino si è intrattenuto con i visitatori, tra i quali molti turisti.

Nella Corte i visitatori si sono soffermati a guardare le carrozze del Senato tradizionalmente usate durante i festeggiamenti per la patrona Sant’Agata.

Nutrito anche il numero delle persone che ha assistito ai due concerti organizzati per l’occasione nel Salone Bellini. Nel primo, accompagnate dal maestro Alistair Sorley, si sono esibite i soprano Graziella Alesci, Valeria Fisichella, Maria Antonietta Di Benedetto e il mezzososprano Patrizia Perricone, tutti del Teatro Massimo Bellini. Durante l’esibizione sono state eseguite musiche di Bellini, Bizet, Lehar, Puccini, Toschi e Weber. Particolarmente applauditi l’aria della Carmen e il finale con “E vui durmiti ancora”.

Il secondo concerto è stato eseguito dall’ensemble “Calamus” formato dai musicisti Marco Ferrera, Maurizio Mignosa e Cecilia Raunisi dell’Istituto Musicale "Vincenzo Bellini" di Catania, anche loro molto apprezzati dal pubblico.

Il sindaco Enzo Bianco ha ringraziato gli artisti e gli intervenuti ricordando di aver voluto l’apertura periodica di Palazzo degli elefanti per far conoscere ai Catanesi quella che devono considerare la propria casa e di essere molto contento per il gradimento mostrato dai cittadini.

Articolo pubblicato il 10 dicembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐