Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Piano Ue di educazione alimentare, arriva il sì a latte e frutta a scuola
di Redazione

L’europarlamentare Paolo De Castro: “Grande successo per il nostro Paese”

Tags: Unione Europea, Educazione Alimentare, Scuola, Latte, Frutta



STRASBURGO - “Accogliamo con grande soddisfazione la notizia dell’accordo raggiunto dal Comitato speciale dell’Agricoltura Ue”.
Così Paolo De Castro, coordinatore per il Gruppo dei Socialisti e Democratici della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo, commenta la conferma dei rappresentanti dei 28 Stati membri in favore del nuovo schema per la distribuzione di frutta e latte nelle scuole.

“Per il Parlamento europeo si tratta di una vittoria importante - evidenzia De Castro -, perché nonostante un iniziale tentativo di estromissione dai negoziati, siamo riusciti a far recepire e confermare modifiche fondamentali al testo originario. Tra queste, l’inserimento di una quota obbligatoria (per un massimo del 15% del budget) che ogni Stato membro dovrà destinare al settore dell’ortofrutta o a quello del latte e latticini, per i bambini della scuola elementare.

Per De Castro anche l’ampliamento della lista dei prodotti lattiero-caseari ammessi al finanziamento, “rappresenta un successo importante per il nostro Paese”, che in totale potrà contare su 148,2 milioni di euro in sei anni.

Questo piano europeo - conclude - “porta avanti con nuova forza e prospettiva un percorso che fa della cultura alimentare uno dei punti cardine delle politiche europee dedicate ai più giovani cittadini dell’Unione”.

Articolo pubblicato il 19 dicembre 2015 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus