Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fondi Ue 2007-13: 5,9 mld in bilico
di Roberto Quartarone

Al 31/10 certificati 2,6 mld su 4,4 del Fesr, 1 mld su 1,4 del Fse. Non spesi 3,7 mld di Fsc e Pac. Servirebbe un miracolo... Regione: burocrazia lenta, arretratezza digitale, assistenza tecnica inadeguata

Tags: Fondi Ue, Regione Siciliana, Po Fesr Sicilia, Fse, Fsc, Pac, Vincenzo Falgares



PALERMO – “Intanto in cassa non c’è più un euro nemmeno bucato”, dice Antonello Caporale al presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta. “Vero. Ma non perché abbia sprecato. Ho dovuto finanziare in due anni il programma delle opere stabilite dai fondi europei che marcivano. Abbiamo anticipato soldi chiudendo appalti aperti da sette anni. È una medaglia”.
L’intervista su “il Fatto Quotidiano”, diventata famosa per un titolo fantasioso sulla supposta volontà del presidente di andare in Libia a risolvere la crisi locale, conteneva anche questo passaggio cruciale sulla spesa dei soldi che l’Unione europea ci ha mandato nel settennio 2007-2013 e che la burocrazia regionale ha davvero fatto marcire in un angolo. Tra Fesr, Fse, Psr, Fep, Fsc e Pac, al 31 ottobre la Sicilia doveva ancora spendere 5,9 mld.
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 13 gennaio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus