Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Spesa sociale, illeciti per 23 mln
di Chiara Borzì

Accertate false prestazioni previdenziali, sanitarie, di invalidità e a sostegno di famiglia e lavoro. Questo il valore delle frodi scoperte in Sicilia nel biennio 2014-15 dalla Gdf

Tags: Spesa Sociale, Invalidità, Pensioni, Inps



Le frodi a danno delle fasce più deboli della società sono quelle che l’opinione pubblica fa più fatica a tollerare. 
Nell’ambito del dispositivo di vigilanza sul corretto andamento della spesa pubblica, l’attività del Comando Regionale Sicilia della Guardia di Finanza in materia di tutela della spesa pubblica connessa al sostegno del lavoro (indennità di disoccupazione, cassa integrazione ecc.), della famiglia (pensioni e assegni sociali) o delle situazioni di invalidità (indennità e/o forme di assistenza sanitaria) ha prodotto in totale   238 interventi ispettivi, con la scoperta di 2.783 persone responsabili di reati di frode, di cui 3 tratte in arresto e quasi 23 milioni di euro di frode consumata o comunque tentata.
Nei confronti di responsabili di tali tipologie di truffe sono stati operati, nel medesimo periodo, sequestri di beni per oltre un milione di euro.
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 21 gennaio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus