Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Pronte le linee guida per i distretti turistici
L’assessore al Turismo ha presentato la bozza a Noto. I primi quello Sud est e quello di Taormina

Tags: Turismo, Nino Strano



PALERMO – “Il distretto del Sud est e quello di Taormina saranno  primi distretti turistici a essere riconosciuti”. Lo ha detto ieri a Noto l’assessore regionale al Turismo Nino Strano, presentando la bozza, predisposta dall’assessorato, del decreto sui “Criteri e modalità per il riconoscimento dei Distretti Turistici”, previsti dalla legge regionale del turismo, la n. 10 del 2005.
“Si tratta di nuovi modelli di politica territoriale di sviluppo, comprendenti ambiti territoriali integrati, appartenenti anche a più province e che potranno essere promossi da enti pubblici, enti territoriali siciliani e anche soggetti privati. Queste linee guida, appena completato l’iter di approvazione - ha concluso Strano - permetteranno, credo entro fine novembre, la nascita dei primi distretti”.

Alla conferenza stampa erano presenti anche il consulente dell’assessore per i distretti turistici, Fabio Granata, capogruppo PdL in commissione Cultura della Camera, e Corrado Valvo, sindaco di Noto.
Di mattina l’assessore Strano si era incontrato con i presidenti delle province di  Siracusa, Nicola Bono, e di Ragusa, Franco Antoci, circa lo stato dei trasporti, in particolare ferroviari, delle due province.
“Mi hanno rappresentato lo stato di disagio - ha spiegato Strano -e il clima di protesta di quei territori, ma è stato anche un momento di proposta che ci ha visto in piena sintonia, nella comune necessità di evitare penalizzazioni dei servizi ferroviari, che anzi vanno velocizzati e potenziati”.

Articolo pubblicato il 17 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus